Home / Oria / Galleria Autori / Oria – San Barsanofio – Benedizioni e intercessioni

Oria – San Barsanofio – Benedizioni e intercessioni

San Barsanofio – Benedizioni e intercessioni: Cenni biografici, antologia degli scritti, preghiere. Di S. E. Mons. Marcello Semeraro.

San Barsanofio - Benedizioni e intercessioni

Benedizioni e intercessioni

INTRODUZIONE

San Barsanofio, parlando di se stesso, disse: Io credo senza esitazione che ci sono alcuni in questo luogo capaci di implorare Dio per miriadi di uomini e non saranno respinti, poiché il Signore farà la loro volontà e possono chiedere che gli occhi del Signore siano su questo luogo notte e giorno (Cf 1Re 8,29). Le loro preghiere salgono a lui, come folgori risplendenti e come raggi di sole; di esse si rallegra il Padre, gioisce il Figlio ed esulta lo Spirito santo. (Lettera 187).

Fiduciosi nella sua intercessione accogliamo le sue benedizioni.
I.
Il Dio del cielo e della terra vi doni, per le preghiere dei suoi santi, le richieste che gli domando di concedervi
• Per l’amore di Cristo in me, ardente come fiamma di fuoco violentissimo, io non cesso notte e giorno di supplicare Dio perché abiti fra voi e camminare insieme con voi (Cf. 2Cor 6,16).
• Nel mio fervore spirituale chiedo al Padre di man dare a voi lo Spirito santo, lo Spirito di verità (Gv 14,17), perché venga e vi insegni tutte le cose, vi ricordi ogni cosa (Cf. Gv 14,26) e vi conduca alla verità tutt’intera (Cf. Gv 16,13).
• Vi conceda il Signore di essere eredi di quei beni eterni, che occhio non vide e orecchio non udì, né entrarono in cuore di uomo (Cf. 1Cor 2,9).
Ecco, che io sono divenuto per voi come un padre sollecito, perché siate come eserciti splendenti al servi zio del re, liberi da ogni preoccupazione come dei fanciulli. Iddio vi conceda la fiamma di questo amore.
[ Lettera 186]
II
• Proteggi con la tua destra, o Signore, i figli che mi hai dato (Is 8,18; Eb 2,13) e custodiscili nel tuo nome (Gv 17,11).
• Guidali al porto della tua volontà (Sl 106,30) e scrivi i loro nomi nel tuo libro (Ap 21,27).
• Introduci, Signore, introduci i miei figli con me nel tuo regno, o cancella anche me dal tuo libro (Cf. Es 32,32).
[dalla Lettera 187]
III
Figliolini diletti, vi abbraccio nel Signore e lo supplico di custodirvi da ogni male e di darvi
• sopportazione come a Giobbe,
• grazia come a Giuseppe,
• mitezza come a Mosè,
• valore nei combattimenti come a Giosuè figlio di Nun,
• padronanza dei pensieri come ai giudici,
• assoggettamento dei nemici come ai re Davide e Salomone,
• fertilità della terra come agli israeliti quando si riconciliò con essi.
Il Signore
• vi doni la remissione dei vostri peccati con la guarigione del corpo come al paralitico (Cf. Mt 9,2-6);
• vi salvi dai flutti come Pietro (Cf. Mt 14,31);
• vi liberi dalla tribolazione come Paolo (Cf. 2Tim 3,11) e gli altri apostoli;
• vi protegga da ogni male come suoi amati figli,
• vi accordi ciò che il vostro cuore chiede per il vantaggio dell’anima e del corpo nel suo nome.
Amen.
[dalla Lettera 194]
IV
• Nostro Signore Gesù Cristo vi fortifichi e rinvigorisca, perché possiate ricevere il suo santo Spirito che con la sua presenza benefica vi insegni ogni cosa, illumini i vostri cuori e vi conduca alla verità tutt’intera (Cf. Gv 16,13).
• Il Figlio di Dio benedetto e altissimo mi conceda di vedervi come palme fiorenti nel giardino di Dio (Cf. Ap 2,7), come ulivo fruttifero (Cf. Sl 51,10) in mezzo ai santi e come vite rigogliosa e genuina (Ger 2,21) nel campo divino.
• Il Signore vi faccia degni di bere alla fonte della sapienza (Pr 18,4), poiché quanti vi hanno bevuto hanno dimenticato se stessi, divenuti completamente estranei all’uomo vecchio; e dalla fonte della sapienza sono stati condotti a un’altra fonte, quella dell’amore, che non viene mai meno (1Cor 13,8).
[dalla Lettera 207] V
La tua vigna fruttifichi un grappolo che, pigiato, dia vino spirituale, il quale rallegri l’anima tribolata. Il tuo campo produca il buon grano come quello seminato nel buon terreno, che produsse il cento, il sessanta, il trenta (Cf. Mt 13, 8-23 e par). Nel tuo cuore arda sempre quel fuoco spirituale di cui il nostro Signore Cristo disse: Sono venuto a gettare il fuoco sulla terra (Lc 12,49).
• La tua palma si elevi coi suoi rami, come dice David: Il giusto fiorirà come palma (Sal 91, 13). E il Signore conceda alla tua anima di abitare (Cf. Sai 24, 13) nell’innocenza e nella mitezza, perché tu sia agnello innocente nutrito da Gesù.
• I tuoi occhi possano vedere Dio come un puro di cuore (Cf. Mt 5,8). Sii paziente nelle tribolazioni (Cf. Rm 12,12), come chi è pervenuto alla promessa del Signore, che dice: Nel mondo avrete tribolazioni, ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo (Gv 16,33).
• Possa tu raggiungere l’amore invincibile che conduce quelli che lo possiedono alle stanze del Re e rende fratelli di Cristo.
[dalla Lettera 22]
Tropario nel tono 1,
in uso nella tradizione liturgica bizantina*
per la festa di santì Barsanufio il Grande Anziano
e Giovanni il Profeta
Mistiche lingue dello Spirito Santo, arpe spirituali della grazia
pronte a intonare i soavi inni del discernimento che lenisce le ferite e reca gioia alle anime:
Voi educaste gli uomini a scuotersi il giogo delle passioni
e a calpestare la testa di Satana.
Per questo, o divino Barsanufio e saggio Giovanni, soccorrete noi che inneggiamo:
Gloria a Colui che vi ha conferito grazia;
Gloria a Colui che vi ha benedetti;
Gloria a Colui che molti ha salvato mediante
i vostri santi consigli.
Il Tropario (da tròpos = modo, maniera o tono) è un componimento innologico di struttura poetica. Il Tono l è quello che apre gli otto toni (paragonabili a chiavi musicali) di cui si compone l’innologia bizantina. In questo caso si tratta del Tropario Apolitichio (= del congedo, cioè l’inno cantato al termine del Vespro), tropario per eccellenza, perché riassuntivo e caratterizzante della memoria liturgica.

ANTICHE ORAZIONI

PER LA MESSA DI SAN BARSANUFIO ABATE

CONFESSORE

COLLECTAE

Oremus

Die XI aprilis, infesto S. Barsanuphii Abbatis Confessoris Deus, qui sanctum Barsanuphium Abbatem Confessorem tuum, in mundi contemptu et vita mirabile [1] divina providentia Protectorem nobis dedisti: concede propitius; ut intercessionis eius auxilio terrena despicientes, te in omnibus et super omnia diligamus, et ad coelestem. Patriam feliciter pervenire mereamur

Per Dominum.

COLLETTE

Preghiamo

11 aprile, nella festa di san Barsanufio Abbate Confessore

O Dio, tu nella tua provvidenza hai donato a noi S. Barsanofio Abate come protettore e guida nel disprezzo del mondo e nella condotta di una vita ammirevole; concedi propizio che, disprezzando con l’aiuto della sua intercessione il mondo, ti amiamo in ogni cosa e sopra ogni cosa e meritiamo di raggiungere felicemente la patria celeste. Per il nostro Signore

1si aggiungeva hodie in coelum migrarefecisti

 

Die XX februarii, infesto Patrocinii Protector in te sperantium, Deus, qui per 

sanctos tuos mirabìlia operaris, et eorum 

auxilium in periculis implorari voluisti:

concede propitius; ut qui hodie Sancti 

Barsanuphii Abbatis Confessoris tui 

patrocinium colimus, 

eius intercessione muniti, ab omnibus 

semper animae et corporis liberemur adversis. 

Per Dominum.

 

20 febbraio, nella festa del Patrocinio
O Dio, protettore di tutti coloro che sperano in te, tu operi meraviglie per mezzo dei tuoi santi e gradisci che si implori la loro assistenza nei vari pericoli: concedi benigno a noi, che oggi commemoriamo, il patrocinio di 5. Barsanofio Abate e tuo Confessore di essere liberati, per sua intercessione, da ogni pericolo nell’anima e nel corpo. Per il nostro Signore.
Die XXX augusti, infesto I. et II. Translationis
Deus, qui in translatione
Sancti Barsanuphii Abbatis,
Confessoris tui, pretioso nos
praesidii tui pignore locupletasti: quaesumus,
ut ipso intercedente, populum tuum ab
omnibus periculis eruas, ac de thesauris tuis
divitias in nos ineffabilis misericordiae
benignus effundas.
Per Dominum.

30 agosto, nella festa della prima e seconda traslazione delle reliquie
O Dio, che con la traslazione delle reliquie del santo Abate Barsanofio, tuo Confessore, ci hai arricchito del prezioso pegno della tua assistenza; ti preghiamo di liberare, per la sua intercessione, il tuo popolo da ogni pericolo e di effondere benignamente dai tuoi tesori sopra di noi la ricchezza della tua ineffabile misericordia. Per il nostro Signore.

SUPER OBLATA
Accepta tibi sit, Domine, hostia salutaris,

quam ad honorem Sancti Barsanuphii
Abbatis Confessoris tui offerimus: et praesta,
ut haec oblatio sit nobis remissio peccatorum,
medela in vita, in extremo agone solatium
et tutela, et immortalis vitae gaudium etpraemium.
Per Dominum.

SULLE OFFERTE
Ti sia gradita, o Signore, la vittima di salvezza che ti presentiamo in onore di S. Barsanofio Abbate e tuo Confessore e concedi che questa offerta sia per noi remissione dei peccati, rimedio in vita, conforto e protezione nell’agonia, gaudio e premio della vita immortale. Per il nostro Signore…

POST COMMUNIONEM
Oremus

Sumpsimus, Domine, sacri dona mysterii
humiliter deprecantes: ut sanctum
Barsanuphium Abbatem Confessorem tuum, quem
admirabilem in mundi contemptu praedicamus,
et protectorem veneramur in terris,
intercessorem habere mereamur in coelis.
Per Dominum.

DOPO LA COMUNIONE
Preghiamo

Abbiamo ricevuto, Signore, i doni di questo sacro
mistero e
ti supplichiamo umilmente: ci conceda
di meritare come intercessore nei cieli
S. Barsanofio Abate, tuo Confessore,
che in terra onoriamo come guida nel disprezzo
del mondo e veneriamo come Protettore.
Per il nostro Signore.

PREGHIERA A SAN BARSANOFIO

Patrono della Città e Diocesi di Oria

A.D. 2002

O santo monaco e padre Barsanofìo, ci hanno narrato che nei tempi antichi giunsero qui, condotte per vie provvidenziali, le tue preziose reliquie ancora da noi gelosamente custodite e amorosamente venerate. A te, dunque, che la tradizione dei padri del deserto onora come il Grande Anziano e che la Chiesa di Oria invoca come suo protettore, guardiamo oggi come a guida sicura per il nostro cammino sulle vie del Signore. Non cessare di venirci in aiuto e conserva proteso il tuo braccio per la nostra custodia.

Tu, uomo di contemplazione, ammaestraci a tenere fisso il nostro sguardo su Cristo e restare uniti incessantemente a Lui, che è mite e umile di cuore.

Tu, uomo di silenzio, aiutaci ad attuarlo anche noi come desiderio ed attesa di Dio, che sempre viene.

Tu, uomo imbevuto di Sacra Scrittura, fa’ che noi pure attingiamo da questa via della salvezza la perfetta e piena conoscenza di Cristo.

Tu, uomo di orazione, insegnaci a pregare incessantemente per fare come te l’esperienza dello Spirito, che insegna ogni cosa

Tu, uomo della lotta contro il peccato, sostienici nel combattimento spirituale certi che Dio sa rivestire di forza noi deboli e che vuole egli stesso fortificarci.

San Barsanofio, rivolgi al Signore la tua intercessione per noi. Te lo domandiamo fiduciosi. Sappiamo, infatti, che la tua preghiera sale a Lui come folgore splendente, come raggio di sole di cui si rallegra il Padre, gioisce il Figlio ed esulta lo Spirito Santo: l’Unico Dio al quale è la gloria e l’onore nei secoli dei secoli.

AMEN

Marcello Semeraro


Prima parte: Per accostarsi alla Santità di “Barsanofio” – Patrono della Città di Oria – di S. E. Mons. Marcello Semeraro

Controllare anche

Coalizione del Cambiamento smemorata: nessuna riduzione ticket mensa

Meetup Oria 5 Stelle: Coalizione smemorata, svanita nel nulla la riduzione del ticket mensa promessa, confermati gli aumenti adottati dal Commissario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi
WhatsApp
Tweet
+1