Andreace a Sulmona: collettiva internazionale di arte contemporanea

Col patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Presidenza del Senato della Repubblica, della Presidenza della Camera dei Deputati.

Presentato dal critico d’arte Duccio Trombadori, si è inaugurato il tre settembre a Sulmona, nel suggestivo scenario dell’ex Convento di Santa Chiara, via Ovidio, Polo Museale Civico di Sulmona, il 38esimo “Premio Sulmona” 2011, uno dei più importanti appuntamenti internazionali per l'arte contemporanea, e in assoluto la manifestazione più importante in tutto il centro sud d'Italia. Tra gli invitati, è presente Nicola Andreace con l’opera “SPIRALE DI EMOZIONI”. Mostra aperta dal 3 settembre all'1 ottobre 2011.

Andreace a Sulmona: collettiva internazionale di arte contemporanea

La Rassegna mostra negli spazi espositivi 114 opere, tra dipinti e sculture di varie espressioni tecniche, di 104 artisti (esclusivamente  invitati da un’autorevole e qualificata Commissione di esperti e studiosi d’arte, composta da Carlo Fabrizio Carli, Giorgio di Genova, Dino Pasquali, Giorgio Severo, Claudio Strinati, Chiara Strozzieri, Duccio Trombadori e Gaetano Pallozzi, segretario) rappresentanti di 26 nazioni, come Italia, Australia, Romania, Venezuela, Austria, Stati Uniti d'America, Giappone, Serbia, Finlandia, Svizzera, Repubblica Ceca, Portorico, Lettonia, Nigeria e Cina. Tra gli invitati, è presente Nicola Andreace con l’opera “SPIRALE DI EMOZIONI” R. 2011, Tecnica Mista su tela, cm.100X120, che simboleggia la vita nella sua pienezza e nella sua eterna fragilità e intangibilità.

Andreace, nel suo cinquantennale percorso artistico, dotato di un approfondito bagaglio culturale, ha prestato sempre attenzione alle nuove correnti e ricercato sempre nuove tecniche espressive, nell’ambito grafico-pittorico, che gli hanno consentito di realizzare opere dal rigoroso controllo e perfetto equilibrio. Ispirato dal suo territorio, ha rappresentato visioni  provenienti dalla memoria del nostro mondo solare mediterraneo con grande nitidezza plastica,  vibranti contrasti luministici e accensioni cromatiche, ha ricreato ed evocato immagini della mente, riferite a miti arcaici e classici, a elementi archeologici: tante “tessere” di storia millenaria geo-antropologica, che sottolineano il ruolo della donna, la maternità, l’erotismo, il lavoro, la storia personale e quella della nostra Puglia, con i suoi contorti giganteschi ulivi, le profonde gravine, lussureggianti di vegetazione, le grotte, le cripte,  le masserie, le bianche case, le chiese e i castelli. Andreace, che, attraverso una costante, rinnovata indagine, mette insieme,  in una dilatata virtuale dimensione, stratificazioni di civiltà e metafore, getta un ponte tra cultura locale e cultura globale, tra tradizione e innovazione, memoria e contemporaneità. Fortemente ancorato alle sue radici, infatti, opera su quanto depositato nella sua coscienza e nel magma della sua sensibilità, lo raffigura, rielaborandolo e, dando ai suoi segni e simboli nuove accezioni, trasfigura ogni dettato visivo in un significato nuovo, che dà durata all’impossibile durata della vita e rivaluta la sacralità dell’arte, la quale, come afferma il critico Bonito Oliva “non ripete le cose visibili, ma rende  visibile”. Con le sue opere Andreace solleva anche la questione della funzione dell'uomo nel mondo, della sua forza creativa, ma anche del suo potere distruttivo e ci fa capire che il mondo attuale, gravemente impoverito di valori umani fondamentali, potrà salvarsi dal completo “disastro “ se l’uomo stesso saprà ritrovare la capacità di riaffermare il rispetto per gli altri, l’amore per la natura, l’attenzione per la cultura. 

Controllare anche

Premio arte sport territorio eccellenze

Festa Don Bosco: premio arte, sport e territorio a eccellenze pugliesi

Oria, Festa di San Giovanni Bosco. Il premio "arte, sport & territorio: eccellenze pugliesi" assegnato al gruppo "Canzoniere Grecanico Salentino" e al trio comico “scemifreddi".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email