Archeoclub – Fascismo, antifascismo e svago – foto e documenti di Oria nel Ventennio

Archeoclub d’Italia – sede locale di Oria (BR) – Dott. Barsanofio CHIEDI (presidente)

La sede locale di Oria dell’Archeoclub d’Italia organizza per domenica 27 marzo 2011, ore 10.00, piazza Manfredi, la mostra diffusa “Fascismo, antifascismo e svago – foto e documenti di Oria nel Ventennio”.

Archeoclub - Fascismo, antifascismo e svago – foto e documenti di Oria nel Ventennio

     L’evento, che rientra nel calendario delle locali celebrazioni per il 150esimo anniversario per l’Unità d’Italia, interesserà le centralissime piazza Manfredi e via Romasul cui tracciato sarà allestita l’esposizione di rare fotografie, preziosi documenti e originali oggetti riguardanti l’Oria del Ventennio fascista, permettendo così ai visitatori di fare un tuffo indietro nel tempo di circa 80 anni anche attraverso la presenza degli esercizi commerciali che per l’occasione si “vestiranno” con riferimenti d’epoca. Interessante anche la sezione dedicata agli oritani antifascisti che militarono contro il regime, aprendo poi la strada verso la democrazia repubblicana. Particolare attenzione sarà dedicata alla tematica dello svago in epoca fascista, impegnato non solo tra i primissimi bar e la piazza del paese, ma anche in attività del cosiddetto “dopolavoro” ed in esercitazioni ginniche per i più giovani.

La manifestazione gode del patrocinio della Provincia di Brindisi e della Città di Oria, è si svolgerà in collaborazione con il comitato provinciale di Brindisi dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, l’associazione culturale “Il Pozzo e l’Arancio”, l’associazione “Botteghe di Via Roma” di Oria, il Piccolo Museo del Bar Carone e l’associazione “VisitOria”.

Appuntamento dunque ad Oria per domenica 27 marzo 2011 alle ore 10.00 in piazza Manfredi, da cui prenderà avvio la manifestazione.

Dott. Barsanofio CHIEDI

(presidente)

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email