Home / Oria / AVIS: Prima donazione di sangue nella storia del Santuario di San Cosimo

AVIS: Prima donazione di sangue nella storia del Santuario di San Cosimo

Avis: per la prima volta si sperimenterà in autoemoteca la solidarietà dei pellegrini nel santuario simbolo della diocesi di Oria.

AVIS Santuario San Cosimo

Per la prima volta si sperimenterà in autoemoteca la solidarietà dei pellegrini nel santuario simbolo della diocesi.

Donare sangue è una carezza di Dio a coloro che hanno una sofferenza nel cuore!” (Messaggio di Papa Francesco)

Il prossimo 4 Giugno, Domenica di Pentecoste, le AVIS di Oria, Erchie e Torre S. Susanna hanno organizzato la prima donazione nella storia del Santuario di S. Cosimo alla Macchia. Su proposta delle tre consorelle che condividono i valori avisini e la centralità geografica del santuario e su invito del rettore don Franco De Padova e del vice rettore don Ivan Cavaliere, per la prima volta si sperimenterà in autoemoteca la solidarietà dei pellegrini nel santuario simbolo della diocesi. Non a caso la campagna di comunicazione illustra un pellegrino che compie il suo cammino in compagnia di una sacca di sangue. “Il nostro Santuario lega spiritualità e carità sull’esempio dei fratelli Medici Cosma e Damiano, nostri santi protettori!”, queste le parole di don Ivan impegnato attivamente nella promozione dell’evento nei giorni in cui si registra il flusso maggiore di fedeli.
Le tre AVIS, consapevoli dell’emergenza sangue purtroppo attualissima, sperano di poter inaugurare l’estate meteorologica con una buona risposta da parte di pellegrini e visitatori e di poter replicare l’iniziativa negli anni rendendo di fatto la festa di Pentecoste una giornata di concreta solidarietà a favore dei bisognosi.

Donare sangue è una carezza di Dio a coloro che hanno una sofferenza nel cuore!” (Messaggio di Papa Francesco al Giubileo dei Donatori di Sangue)

Ricordiamo, soprattutto a coloro che si avvicinano per la prima volta alla donazione di sangue, quali sono le condizioni di base del potenziale donatore:
Età: compresa tra 18 anni e i 60 anni (per candidarsi a diventare donatori di sangue intero), 65 anni (età massima per proseguire l’attività di donazione per i donatori periodici), con deroghe a giudizio del medico
Peso: Più di 50 Kg
Pulsazioni: comprese tra 50-100 battiti/min (anche con frequenza inferiore per chi pratica attività sportive)
Pressione arteriosa: tra 110 e 180 mm di mercurio (Sistolica o MASSIMA) / tra 60 e 100 mm di mercurio (Diastolica o MINIMA)
Stato di salute: Buono
Stile di vita: Nessun comportamento a rischio.
PROMEMORIA – SOSPENSIONE PER SOSTANZE FARMACOLOGICHE
Indicativamente devono trascorrere:
• FANS (Aspirina, Aulin, Moment) altri analgesici e antipiretici (ASA, pirazoloni, paracetamolo-Tachipirina): almeno 5 gg. previa
valutazione medica;
• Antibiotici (anche intestinali), antivirali e antimicotici: 15 gg.
• Farmaci: Antispastici (buscopan), Anticolinergici (spasmomen): 7 gg.
• Terapia con Eparina: 15 gg dalla sospensione;
• Ipertrofia prostatica benigna: Finasteride: 2 mesi. Dutasteride
(avodart): 6 mesi.
• Psicofarmaci: antidepressivi, neurolettici, litio, stabilizzanti
dell’umore: sospensione secondo valutazione medica. L’uso
occasionale, sporadico ed a bassi dosaggi di ansiolitici non
controindica la donazione.

Comunicato a cura delle AVIS comunali di Oria, Erchie e Torre S. Susanna.

Ubaldo Spina
AVIS Comunale ORIA
via Frascata – 72024 ORIA (BR)

[Google]

Controllare anche

Dal terremoto di Messina a San Pasquale Rogazionisti

Dal terremoto di Messina a San Pasquale con i Rogazionisti di P. Annibale

Dal terremoto di Messina a San Pasquale: iniziava, 110 anni fa, a Oria, l’opera dei Rogazionisti, caritatevole e di formazione artigianale degli orfanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi11
Tweet
WhatsApp
Email