Home / Oria / Bilancio, il sindaco Ferretti senza Maggioranza: richieste le dimissioni

Bilancio, il sindaco Ferretti senza Maggioranza: richieste le dimissioni

L’Opposizione: il voto consiliare dà ampiamente ragione di una crisi gravissima che impone al sindaco Ferretti di rassegnare le dimissioni.

Sindaco opposizione dimissioni

Dopo due anni di immobilismo e insuccessi la maggioranza del sindaco Ferretti non esiste più.

Si è consumata ieri (08/06/2017) una profonda spaccatura nell’amministrazione Ferretti con ben quattro consiglieri di maggioranza su undici che non hanno partecipato all’approvazione del bilancio consuntivo 2016 (atto per il quale la legge impone lo scioglimento immediato del consiglio comunale per il caso di mancata approvazione).
La decisione dei consiglieri della Coalizione per il Cambiamento di non partecipare al consiglio comunale è servita a mettere a nudo la desolante approvazione di un documento così importante con soli sette voti su diciassette.
I numeri della debacle politica e l’importanza del voto consiliare danno ampiamente ragione di una crisi gravissima, che a questo punto impone al sindaco di rassegnare immediatamente le dimissioni non avendo una maggioranza consiliare su cui legittimare il proprio ruolo.
L’inadeguatezza dell’amministrazione Ferretti poteva già immaginarsi due anni fa con un’alleanza di partiti organizzata al solo esclusivo fine di vincere le elezioni, senza la benché minima condivisione di un metodo di lavoro, di un’idea di Città e di un programma comune.
Questi sono i risultati.
Ancora, l’inadeguatezza dell’amministrazione Ferretti si è vista in questi due anni di nulla assoluto e di vuoto di governo.
I cittadini non potranno non essere d’accordo sul fatto che l’ amministrazione Ferretti non ha dato e non ha proposto nulla alla Città, se non beneficiare di opere e inaugurazioni che si devono tutte a passate amministrazioni: inaugurazione di Palazzo Martini e del Museo, apertura di Parco Montalbano (oggi in condizioni disastrose), Piazza Lorch.
Per il resto non un progetto, non un’opera, non un’idea, solo immobilismo e uno stanco quanto inutile tirare a campare.
La cartina di tornasole di tale grave situazione politico-amministrativa è data da un ufficio tecnico nella più totale paralisi, con l’amministrazione Ferretti incapace di decidere e scegliere i nuovi dirigenti pur avendo bandito, svolto e concluso la relativa selezione!
E altra cartina di tornasole è data dal disastroso stato delle strade cittadine, con l’amministrazione Ferretti che fa passare due anni prima di accorgersi che le vie cittadine sono letteralmente impraticabili e oggi non è capace di far partire i lavori dopo aver fatto la gara di appalto!
Questa amministrazione Ferretti ha celato dietro il velo ipocrita dell’armonia due anni di completo fallimento ed ha avuto l’ardire di parlare di “aria nuova”.
La coalizione per il cambiamento chiede quindi che, partendo dalla semplice constatazione che non esiste più una maggioranza politica capace di governare, il sindaco Ferretti rassegni le dimissioni per non costringere la Città a subire ancora il mal/non governo di chi ha dimostrato di non essere all’altezza del compito affidatogli.
La Coalizione per il Cambiamento
Oria è – Insieme per Oria – Cambiamo Storia – Legalità e Sviluppo

Controllare anche

Dal terremoto di Messina a San Pasquale Rogazionisti

Dal terremoto di Messina a San Pasquale con i Rogazionisti di P. Annibale

Dal terremoto di Messina a San Pasquale: iniziava, 110 anni fa, a Oria, l’opera dei Rogazionisti, caritatevole e di formazione artigianale degli orfanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi13
Tweet
WhatsApp
Email