Home / Oria / Il Cambiamento: Oria insozzata? inviate una cartolina alla Monteco

Il Cambiamento: Oria insozzata? inviate una cartolina alla Monteco

I segnali del Cambiamento: nel 2017, Amministratori e organizzatori accusati di mancato controllo ed incuria, ora basta inviare una cartolina alla Monteco.

Segnali del Cambiamento Cartolina alla Monteco

31 gennaio 2017.
Piazza Lorch offre uno spettacolo indecoroso dopo il periodo natalizio.
La Coalizione per il Cambiamento: la piazza è insozzata da escrementi di cani e dall’incuria degli utilizzatori del periodo natalizio. Nell’articolo sono allegate le foto della grande (?) incuria… allegate al comunicato della Coalizione per il Cambiamento.

Piazza Lorch offre uno spettacolo indecoroso dopo il periodo natalizio

31 gennaio 2017.
La risposta degli organizzatori.
Afflusso di migliaia di turisti per Natale ad Oria: questo è il cambiamento.
Fare politica nel nome del cambiamento non significa denigrare un paese o delle associazioni sperando di colpire l’amministrazione.

Afflusso di migliaia di turisti per Natale ad Oria: questo è il cambiamento

Cartolina da Oria alla Monteco
Fonte: la foto, del 23 agosto 2018, è tratta dalla pagina Facebook della Monteco S.r.l.

Qualcosa è cambiato: ora la segnalazione – “cartolina” viene rivolta in modo diretto alla Monteco S.r.l., mentre fino a non molto tempo fa… le accuse di incuria, con toni non molto social, erano diretti agli Amministratori e agli organizzatori che avevano curato l’evento che si era svolto su piazza Lorch.

Ora basta una cartolina.

Almeno per i rifiuti qualcosa cambia.

Che dire!

Controllare anche

Coffari-presenta-il-suo-ultimo-libro

Coffari presenta il suo ultimo libro alla festa della Famiglia a Oria

Andrea Coffari, presidente nazionale del movimento per l’infanzia, presenta il suo ultimo libro alla festa della Famiglia a Oria: Rompere il Silenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi36
Tweet
WhatsApp
Email