Castello di Oria – Il PDL rinfresca la memoria a Tommaso Carone

Il PDL di Oria – Coordinamento Cittadino

L'avvocato Tommaso Carone non si smentisce neanche adesso che non è più Consigliere Comunale: la preda è troppo appetitosa per non scagliarvisi sopra come un lupo affamato, costi quel che costi… e se c'è da far finta di non ricordare i fatti o da inventare qualcosa, poco male!
La questione del Castello è, ancora una volta, l’occasione per praticare il suo sport preferito: “pontificare” su questo e su quello, bacchettare questo o quell’altro, dispensare saggezza e, soprattutto, inventare!
Riguardo all’acquisto del Castello avvenuto nel 2007 dice che la «vecchia amministrazione… ha sempre manifestato aperta ostilità all'acquisto del castello, impegnandosi dapprima in una inutile quanto velleitaria cordata per l'acquisto da parte di Comune, Provincia e Regione… ».
Peccato per l’avvocato Carone che la delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 14 agosto 2007, che riporta quale oggetto “Esercizio del diritto di prelazione relativo all’intervenuto atto di vendita del Castello Svevo di Oria” riporti una votazione unanime E PERCIÒ ANCHE IL SUO VOTO!
Non è tutto, perché Tommaso Carone in quel Consiglio Comunale ebbe a dire: « la minoranza condivide il documento ed é vicina all’Amministrazione, alla Giunta e al Sindaco in questa vicenda».
Carone, nella sua lettera al Commissario Prefettizio, dice anche che l’amministrazione Ferretti non ha mai voluto avviare e praticare un confronto e un dialogo aperto con la proprietà del Castello: FALSO!
Prima dell’inizio dei lavori di restauro ci furono diversi incontri tra il sig. Romanin e l’Amministrazione Comunale durante i quali, con estrema franchezza, furono affrontati quelli che erano stati i problemi precedenti e fu illustrato alla parte politica il progetto di ristrutturazione. Quegli incontri produssero il risultato di chiarire il passato e di avviare una proficua collaborazione della quale numerosi sono i testimoni.
L’Avvocato Carone, per non cadere nel ridicolo, farebbe bene in futuro a risparmiarsi qualcuno dei suoi estemporanei interventi o, almeno, a fare prima una cura di fosforo, perché se dimenticherà qualcosa, ci saremo sempre noi a ricordargliela!

Oria, 21 dicembre 2010

Comunicato

Il PDL di Oria
Coordinamento Cittadino

Controllare anche

Oria, Carone: l’ex Sindaco in balia di ricatti da lui stesso denunciati

L’ex Consigliere Comunale di Oria è, avv. Tommaso Carone risponde ad un articolo di stampa: non sono né un "novellino Bruto" né un "giustiziere", la mia firma in calce alle dimissioni sono solo la conseguenza di un’amministrazione che ha offerto i risultati peggiori degli ultimi quindici anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email