Celebrato il decennale «Carpediem» Oria antesignano di blogger e siti web

Carpe diem Oria e la promozione del territorio (da gennaio 2002)

Questo è il titolo dell’articolo che oggi, venerdì 10 febbraio 2012, “La Gazzetta del Mezzogiorno” ha dedicato ai dieci anni sul web di CarpediemOria, definendolo, appunto, antesignano.

Da "La Gazzetta del Mezzogiorno"Da "La Gazzetta del Mezzogiorno"

 

 Il sito è stato sin dal primo momento precursore di innovazione tecnologica, partendo subito con l'interattività che fino a quel momento era quasi totalmente sconosciuta. Periodo difficile per pubblicare on line foto e specialmente video.

Parliamo di Carpediem Oria: un sito nato grazie alla passione di un medico dentista tra i più apprezzati ma anche grande appassionato di informatica: il dottor Fedelfranco Russo.

L'epoca di YouTube e del Blogger di Google non era ancora nata e molti hanno atteso il 2006 per pubblicare video senza alcuna difficoltà e il 2007 per avere una vetrina personale sul web, un Blog. Il Portale presenta tuttora una Video e Foto Gallery, una versione del sito in formato Blog e un Forum di discussione che ha accolto messaggi e commenti riguardanti anche l'attività politica, principalmente locale. Nel settembre 2006 il sito ha subìto perfino un attacco di pirati informatici

politicamente schierati, con perdita di dati e azzeramento della rilevazione statistica.

Il sito ha trattato, sin dal primo momento, temi che le grandi testate giornalistiche spesso tralasciavano e ha dato voce e visibilità alle iniziative locali, agli eventi e alle tradizioni religiose

e civili con ampi servizi fotografici e video. Ha messo in risalto la storia, i monumenti (il Castello di Oria), le chiese, i musei, i beni architettonici, ma anche le attività commerciali, gli autori,

gli artisti e i personaggi illustri di Oria e non solo. «Certo, non sono mancate le critiche – scrive sul sito il dotto Russo -, a volte aspre e offensive, ma è tuttora motivo di orgoglio notare che, con un progetto ormai ben collaudato, affermato ed apprezzato, il sito è stato ed è ancora la musa ispiratrice per tanti».

Leggi l'articolo de "La Gazzetta del Mezzogiorno"

Leggi: Carpe diem Oria festeggia DIECI ANNI sul web

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email