Consiglio Comunale di Villa Castelli su questione Radio Padania chiede abrogazione legge

Ripetitore-Padano

L’odg approvato dal Consiglio Comunale di Villa Castelli sulla questione di Radio Padania nel Salento. Intanto qualche giorno fa l’editore di Idea Radio è stato invitato dal Presidente dell’associazione Borgo Nuovo di Mesagne Dott.ssa Maria Giovanna Semeraro ad un’incontro nel quale è stato esposto e discusso l’argomento. Idea Radio ha ricevuto da parte di tutti i presenti solidarietà e l’impegno dell’associazione nell’organizzazione di iniziative che possano aiutare a sensibilizzare e risolvere la problematica. L’editore ringrazia l’associazione Borgo Nuovo per l’accoglienza, la solidarietà e l’impegno per una vicenda che coinvolgendo Idea Radio, ha coinvolto anche il nostro territorio e le nostre comunità. L’editore rimane a disposizione di quanti  privati, politici, Istituzioni e associazioni volessero approfondire l’argomento nei propri incontri, riunioni e assemblee.

La Redazione di Idea Radio

 

Il Consiglio Comunale di Villa Castelli

Vista la mozione presentata dalla Lista Caliandro e a seguito del dibattito;

Rilevato che nell’agro di Villa Castelli in Contrada Parpullo è stato installato un ripetitore di Radio Padania;

Evidenziato che il Comune di Villa Castelli non ha gli strumenti legali per opporsi all’installazione del ripetitore di Radio Padania;

Considerato che Radio Padania non solo beneficia di un finanziamento pubblico di € 500 mila annui, ma può attivare impianti su tutto il territorio  italiano senza acquistarli, essendo considerata emittente comunitaria Nazionale, così come sancito all’art. 74 della Legge 28.12.2001, n. 448 – Legge Finanziaria 2002 , all’art. 190 Legge 24.12.2003, n. 350 – Legge Finanziaria 2004 e all’art. 213 della Legge 30.12.2004, n. 311 – Legge Finanziaria 2005;  

Considerato, inoltre,  che l’Amministrazione Comunale  di Villa Castelli ha ospitato domenica 18 novembre 2012 una importante iniziativa organizzata da Idea Radio, alla quale hanno partecipato esponenti politici e parlamentari, Amministratori di Villa Castelli e di altri Comuni brindisini, Associazioni e organizzazioni Sindacali, dalla quale è scaturito anche l’impegno da parte dei due Assessori Neglia e Ciracì, a nome del Comune di Villa Castelli di proporre un ordine del giorno che il Consiglio Comunale avrebbe discusso e approvato, richiedendo la modifica delle norme legislative che permettono a Radio Padania di “invadere” con un impianto il nostro territorio;

Rilevato che Radio Padania con l’installazione di un ripetitore nel nostro territorio crea un grave danno ed interferenze ad Idea Radio che da 25 anni  trasmette da Latiano con un bacino di utenza che abbraccia la quasi totalità delle Province di Brindisi, Taranto e  Lecce, svolgendo un importantissimo ruolo sociale di informazione e di diffusione della cultura;

Rilevato, altresì, che Radio Padania beneficia della incredibile possibilità di attivare gli impianti su tutto il territorio nazionale, utilizzandoli per un certo periodo come  in occasione della prossima campagna elettorale per le Politiche di primavera 2013, avendo poi la possibilità ulteriore di   trasferire l’impianto ad altri soggetti anche commerciali;

Considerato, infine, che a Radio Padania, ai sensi delle norme richiamate, è permesso di colonizzare il  nostro territorio, impedendo  da un lato di fatto  ad una radio libera locale, IDEA RADIO di continuare a svolgere un importantissimo servizio a vantaggio delle popolazioni locali e dall’altro continuando ad offendere ed insultare con frasi irripetibili ed impronunciabili il popolo del sud Italia; 

FA VOTI

Al Governo e al Parlamento di abrogare le richiamate norme che consentono a Radio Padania di poter trasmettere su tutto il territorio nazionale, ricevendo anche ingiustificati finanziamenti pubblici e altri vantaggi, a scapito delle tantissime emittenti locali che svolgono un ruolo significativo di valorizzazione delle risorse locali e di crescita del territorio ove trasmettono, fornendo un importantissimo servizio sociale, culturale e  di informazione;

DECIDE

Di inviare il presente O.d.G. alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, ai Presidenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, ai Parlamentari Brindisini, al Presidente della Regione Puglia, al Signor Prefetto e a Idea Radio di Latiano.

Idea Radio

Controllare anche

Rendiconto-gestione-finanziaria-18

Rendiconto di gestione esercizio finanziario 2018 in Consiglio Comunale

Convocato il Consiglio Comunale per approvazione rendiconto di gestione per esercizio finanziario 2018 e risposte a interrogazioni del Consigliere Ferretti.

Share
Tweet
WhatsApp
Email