Home / Archivio / Dalla provincia / CS GATTIMODA MESAGNE VOLLEY – PIAZZA DI SPAGNA CUTROFIANO 3-2

CS GATTIMODA MESAGNE VOLLEY – PIAZZA DI SPAGNA CUTROFIANO 3-2

Agnese Poci

Domenica 30 ottobre alle ore 18,00 presso il Palazzetto dello Sport di via Udine a Mesagne, lo scontro tra le due capolista, GattiModa Mesagne Volley e Piazza di Spagna Cutrofiano, si è concluso, con la vittoria della GattiModa, nel rispetto delle aspettative. Prossimo appuntamento per la GattiModa Mesagne Volley sarà domenica 6 novembre alle 18 in una avvincente sfida contro il Luna Blu Collepasso, altra squadra ostica contro la quale il team di Rampino si scontrerà a muso duro.

CS GATTIMODA MESAGNE VOLLEY - PIAZZA DI SPAGNA CUTROFIANO 3-2

 

GATTIMODA MESAGNE VOLLEY – CUTROFIANO (3-2) (25-19) (15-25) (14-25) (25-14) (15-10)

I due sestetti in campo al Palazzetto dello Sport di via Udine erano coscienti che lo scontro al vertice tra GattiModa Mesagne Volley e Piazza di Spagna Cutrofiano sarebbe stata una partita lunga e sofferta.

Le aspettative vengono rispettate. Sul parquet si scontrano le due capolista, entrambe reduci da ottimi risultati ottenuti in campo nelle prime due giornate. Spalti sold out: tra i tifosi, quasi tutti accorsi a sostenere il sestetto mesagnese, anche una sparuta presenza di sostenitori delle salentine.

Il primo set, combattuto sin dalle prime battute, viene vinto dalla GattiModa Mesagne Volley, che viene trascinato dalle marmoree schiacciate di Ida Taurisano e dall’ottima prestazione di Roberta Pindinello.

Il Cutrofiano, di certo, non resta a guardare, e nel secondo set affronta con grinta le ragazze di coach Rampino, che subiscono una serie positiva di punti messi a segno dalle salentine, favoriti anche da alcuni evitabili errori di ricezione.

Se il secondo set si chiude con 10 punti di scarto a favore del Cutrofiano, il terzo set è quasi una prestazione da dimenticare, considerando il distacco della GattiModa Mesagne Volley di 11 punti dalle salentine.

Il sestetto bianco blu pensa basti poco alla vittoria sulle atlete messapiche, quando, dopo le frequenti strigliate di coach Rampino, la GattiModa Mesagne Volley sfodera carattere e grinta per un quarto set da brivido. E la situazione si ribalta: la pressione psicologica sul Cutrofiano e le battute vincenti di Zingarello e Della Rocca portano ad una parità di set tra le formazioni.

Decisivo l’ultimo set, nel quale la musica non cambia: le ragazze di coach Rampino asfaltano il Cutrofiano, che chiamando sul 13 a 10 per le mesagnesi un fallo di formazione, blocca la partita per alcuni minuti. La GattiModa non molla la presa, e vuole assolutamente portare a casa due punti preziosi per la classifica: appena messo a segno il quattordicesimo punto, ecco che il Cutrofiano richiama il fallo di formazione. A quel punto, all’arbitro non resta che estrarre il cartellino giallo ed assegnare il punto decisivo, quello della vittoria, in favore del GattiModa Mesagne.

Una partita che ha tenuto incollati sugli spalti del PalaUdine centinaia di tifosi, accalcati anche in piedi per seguire le gesta del sestetto che fa sognare e regala un buon gioco.

Soddisfatto, seppur con alcune rimostranze, il coach della GattiModa Mesagne Volley Adolfo Rampino: «Il primo set è stato tatticamente perfetto. Abbiamo lavorato bene con i muri, ma non possiamo certo nasconderci: la ricezione è stata fortemente in ombra nel secondo e terzo set, quasi da dimenticare. Dal quarto set la musica è cambiata, e con il quinto abbiamo portato a casa un risultato soddisfacente.» Riguardo alla squadra ospite, coach Rampino si è espresso così:«Il Cutrofiano è stata una bella avversaria, pungente al punto giusto. Sapevamo di dover fare una gara dura e in cinque set, ma non ci siamo spaventati, anzi. Ci hanno dato la carica per affrontarle al meglio.»

Prossimo appuntamento per la GattiModa Mesagne Volley sarà domenica 6 novembre alle 18 in una avvincente sfida contro il Luna Blu Collepasso, altra squadra ostica contro la quale il team di Rampino si scontrerà a muso duro.

Controllare anche

A Mesagne va in scena: Voglio vivere così ovvero alla meštra ti cusutu

L’atto unico di Catone Tersonio è una farsa molto divertente, scorrevole, piena di ritmo e con situazioni e personaggi esilaranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi
Tweet
WhatsApp
Email