Home / Estate oritana / Cultura Ebraica: giornata particolare celebrata con tante manifestazioni

Cultura Ebraica: giornata particolare celebrata con tante manifestazioni

Cultura Ebraica: giornata particolare a Oria celebrata con numerose manifestazioni molto apprezzate dai visitatori: visita al quartiere ebraico, convegno…

Cultura-Ebraica-giornata-particolare-Oria

Cultura Ebraica: giornata particolare celebrata con tante manifestazioni a Oria.

Una Giornata Particolare
Domenica 1 settembre ad Oria si è celebrata la Giornata Europea della Cultura Ebraica.
È proprio da Oria che si è dato il via a livello nazionale alle numerose manifestazioni inserite nel programma dell’UCEI – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.
Molti i visitatori che nella mattinata hanno partecipato alle passeggiate nel centro storico e nel quartiere ebraico, accompagnati dalla guida turistica Claudia Degli Angeli e dallo studioso Marcello Semeraro, e che hanno ammirato la stele di Hannah, prezioso reperto archeologico custodito presso la Biblioteca Comunale De Pace-Lombardi ed esposto in questi giorni presso il Museo Archeologico di Oria e dei Messapi di Palazzo Martini.
Altrettanto apprezzato, dal folto pubblico intervenuto, il Convegno che si è tenuto nel pomeriggio nella sala conferenze dello stesso Palazzo Martini (inserito nel programma del POR PUGLIA FESR FSE 2014-2020 ASSE VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali. Azione 6.8 – Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche Avviso pubblico per interventi a sostegno della qualificazione e del potenziamento del servizio di informazione degli Info-point turistici dei comuni che aderiscono alla rete regionale) i cui relatori hanno letteralmente incantato la platea. Dal racconto storico della presenza degli ebrei in Oria del prof. Giuseppe D’Amico, si è passati al valore ed al significato dei sogni nella cultura ebraica partendo dalla Bibbia per arrivare a Freud, magistralmente guidati nel percorso dal prof. Furio Biagini, per approdare all’esperienza onirica e sensoriale intrisa di spiritualità della Maestra Miriam Jaskierowicz Arman. E non poteva essere altrimenti visto che il tema di quest’anno è proprio “I sogni: una scala verso il cielo”.
Graditi ospiti, tra i tanti altri, sono stati il sig. Archita Di Serio in rappresentanza della Federazione delle Associazioni Italia-Israele e la Vice Presidente della Associazione Italia-Israele Sezione di Bari Alexander Weisel signora Eugenia Graubardt.

Al termine tutti hanno assaporato il gusto dei vini kasher offerti dalla Cantina Leuci di Guagnano e dall’Azienda Agricola “Le gravine” di Ginosa in una atmosfera di convivialità e condivisione che è poi proseguita in piazza Donnolo grazie alle suggestioni del concerto “Memorie di Shlomo” di Nadia Martina con i musicisti di Shanah Tovah.
Nell’organizzazione dell’evento è stata preziosa e fattiva la collaborazione con l’Amministrazione Comunale dell’Associazione “72024-Centro di smistamento culturale” e del “Rione Judea” ai quali vanno i più sinceri ringraziamenti.

Cultura Ebraica a Oria: forti tracce nel patrimonio artistico e culturale

Controllare anche

Concerto-di-Daniele-Groff-Avis-musica

Concerto di Daniele Groff per Avis Oria: Con la musica nel sangue!

Concerto di Daniele Groff per la cultura della donazione Avis, in piazza Cattedrale. Evento dell’estate oritana, con Raffaella Restaino e Jossie Donatiello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi39
Tweet
WhatsApp
Email