Home / Oria / Emergenza Xylella, il Sindaco di Oria: indire conferenza di servizi

Emergenza Xylella, il Sindaco di Oria: indire conferenza di servizi

Città di Oria
Città di Oria

CITTÀ DI ORIA
Provincia di Brindisi

IL SINDACO

Prot. N. 12028
OGGETTO: Richiesta di indizione di conferenza di servizi ai sensi dell’art. 14 della legge 241/90 e di partecipazione al procedimento ai sensi e per gli effetti degli artt. 9 e 10 della legge 241/90.

Alla Regione Puglia – Servizio Fitosanitario Regionale
Al Presidente della Giunta Regionale Puglia
e p.c.:
Signor Prefetto di Brindisi
Via PEC osservatoriofitosanitario.regione@pec.rupar.puglia.it
Via PEC servizioagricoltura@pec.rupar.puglia.it
via PEC capogabinetto.presidente.regione@pec.rupar.puglia.it
via PEC prefettura.prefbr@pec.interno.it

Il sottoscritto sig. Cosimo Ferretti, nella sua qualità di Sindaco pro tempore del Comune di ORIA (BR), espone quanto segue.
Premesso
– Che il D.M. Ministro Politiche Agricole  19 giugno 2015 reca “misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di Xylella fastidiosa nel territorio della Repubblica Italiana” e recepisce la decisione comunitaria 2015/789/UE del 18 maggio 2015.
– Che il suddetto D.M. affida prioritariamente al Servizio fitosanitario regionale il compito di effettuare piani di monitoraggio e test analitici per la ricerca dell’organismo specificato “Xylella” (art.4), allo scopo di istituire le zone delimitate (art. 6) e di adottare eventuali misure di eradicazione e trattamenti fitosanitari (art. 8) con relative implicazioni anche di natura finanziaria per soggetti privati ed enti pubblici coinvolti (art. 2).
Considerato
– Che, pertanto, le misure di eradicazione devono essere programmate ed eseguite dal Servizio fitosanitario regionale, cui spetta anche la delimitazione della zona infetta e di contenimento e la messa in esecuzione delle misure fitosanitarie.
– Che tra le suddette misure potrebbe essere compresa anche quella della rimozione di piante ospiti non infette secondo “entro un raggio di 100 metri” dalle piante infette, previa esecuzione di misure fitosanitarie.
Ritenuto
– Che il territorio del Comune di ORIA rientra nell’ambito di applicabilità del D.M. 19 giugno 2015.
– Che il Comune è l’ente locale che rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo e che spettano al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale (artt. 3 e 13 del t.u. enti locali).
– Che le funzioni amministrative assegnate ai Comuni hanno copertura costituzionale (art. 118) e le eventuali interferenze di Regioni e Stato possono avvenire solo sulla base dei principi di sussidiarietà.
Tutto quanto sopra premesso, considerato e ritenuto
a. Il Comune di ORIA (BR), considerata la grande rilevanza socio-ambientale-economica legata all’emergenza Xylella, chiede alla Regione Puglia ed al Servizio fitosanitario regionale di indire una conferenza di servizi ai sensi dell’art. 14 della legge n. 241/90 finalizzata alla adozione dei piani di monitoraggio e dei test analitici per la ricerca dell’organismo specificato “Xylella” ed alla istituzione delle zone delimitate previste dal menzionato D.M.
b. Il Comune chiede in ogni caso di partecipare al procedimento che il Servizio fitosanitario regionale ha avviato o dovrà avviare per disciplinare le questioni di cui al punto precedente e di estrarre copia di tutti i documenti e verbali già adottati, compresi i risultati del test sulle piante ricadenti sul proprio territorio.
Con osservanza e con riserva di ogni ulteriore iniziativa.
Oria, 4 luglio 2015

Il Sindaco
f.to Cosimo Ferretti

SINDACO-FERRETI-XYLELLA

Controllare anche

Ciccio Conte Capogruppo di Fratelli Italia

Ciccio Conte Capogruppo di Fratelli d’Italia alla Provincia di Brindisi

Ciccio Conte Capogruppo di Fratelli d’Italia alla Provincia, eletto a Oria nella lista civica di Giuseppe Carbone, prende le distanze da Lega e Forza Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi
Tweet
WhatsApp
Email