Esposto denuncia nei confronti di ignoti a seguito della commissione di reati ambientali

Oria | Tommaso Carone, cittadino e consigliere comunale del Partito Democratico
Tommaso-Carone-Oria

Un appello ai cittadini che devono prendere coscienza della gravità del problema e contribuire ciascuno per quanto possibile alla diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e del territorio, come si trattasse della propria casa o del proprio giardino.

Allego denuncia depositata oggi dai dieci consiglieri comunali di minoranza innanzi ai Carabinieri e immediatamente trasmessa a tutte le autorità in indirizzo perché per quanto di rispettiva competenza vogliano adottare i consequenziali provvedimenti in ragione della estrema gravità di quanto denunciato.

Credo che ad Oria abbiamo da confrontarci con una vera e propria questione ambientale che nasce sia dal come viene gestito il servizio di raccolta dei rifiuti urbani, dentro e fuori la Città, sia dallo stato di degrado e abbandono in cui versa l’agro della Città, ormai ricettacolo di numerose vere e proprie discariche abusive a cielo aperto e fatto oggetto di infiniti episodi di abbandono indiscriminato di rifiuti.

Siamo letteralmente accerchiati dai rifiuti e non passa giorno che non ce ne si debba occupare e, purtroppo, per contestare, evidenziare e constatare carenze, disservizi, omissioni, inadempimenti, situazioni di illegalità e quant’altro.

Intanto un appello ai cittadini che devono prendere coscienza della gravità del problema e contribuire ciascuno per quanto possibile alla diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e del territorio, come si trattasse della propria casa o del proprio giardino; alla diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e del territorio in termini di rispetto della legalità, contribuendo ciascuno ad osservare e far osservare i propri doveri civici e le norme che lo proteggono; alla diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e del territorio come elemento integrante e condiviso di una comunità che nella tutela di questi valori trovi il tempo, la voglia e i luoghi per confrontarsi e discutere per tutelare, rispettare e promuovere appunto sia l’ambiente che il territorio.

E poi un appello alle Autorità, per quanto di propria specifica competenza, perché esercitino i controlli e le attività previste.

Ma, come è ovvio, un appello prima di tutto al Sindaco della Città: persegua i cittadini incivili, si, senz’altro, ma non si rifugi dietro le loro malefatte per giustificare o nascondere una situazione di grave degrado dell’ambiente e del territorio che dipendono invece dal fatto che i servizi non vengono svolti in modo adeguato e neppure in modo conforme alle norme dei contratti e dei capitolati di appalto espressamente accettate e sottoscritte da ATO e Monteco e dal fatto, inoltre, che manca un servizio di vigilanza che assicuri un sia pur minimo monitoraggio dello stato e del degrado del territorio dell’agro.

Un ultimo appello ai cittadini: non fate fare questa battaglia solo a qualche cittadino come Franco Arpa, o pochissimi altri ancora, o a noi consiglieri della minoranza, il problema è più che mai un problema di tutti e impone il contributo e la collaborazione di tutti!!!!!!!!

Tommaso Carone, cittadino e consigliere comunale del Partito Democratico 

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email