Festival della Cultura Ebraica – Il Consigliere Glauco Caniglia presenta il programma oritano

 Oria | Unica tappa del Festival in Provincia di Brindisi è quella di Oria, prevista per martedì 8 settembre
Glauco-Caniglia-Negba

Secondo il Consigliere delegato dall’Amministrazione Comunale alla promozione della Cultura Ebraica, Glauco Caniglia, la tappa di Oria sarà di interesse anche per un gruppo di giornalisti che partecipa all’Educational Tour.

Si terrà in Puglia, dal 6 al 10 settembre, il Festival della Cultura Ebraica, promosso dall’Unione Comunità Ebraiche Italiane e dalla Regione Puglia, con il patrocinio e la collaborazione dei Comuni di Andria, Bari, Lecce, Oria, Otranto, Sanicandro Garganico e Trani. Il Festival si ripropone di disegnare un ideale percorso che unisca quelle città pugliesi, dal Nord al Sud della Puglia, dal Gargano al Salento, che sono particolarmente significative per la cultura ebraica e la cui importanza è data sia dai segni e dalle testimonianze che ivi hanno lasciato antiche e floride
comunità ebraiche e sia, in alcuni casi, dal risorgere di alcune comunità a distanza di circa cinque secoli dalla loro totale scomparsa dalla Puglia.
Unica tappa del Festival in Provincia di Brindisi è quella di Oria, prevista per martedì 8 settembre.
Gli eventi previsti dal programma oritano sono due e si terranno entrambi nel chiostro di Parco Montalbano.
Il primo, che avrà inizio alle 19.00, è un convegno dal titolo “La modernità di un precursore: Shabbatay Donnolo”, a cui parteciperanno illustri studiosi, quali Piergabriele Mancuso dell’Università di Venezia, il Rabbino Luciano Caro e lo studioso di storia ebraica Giacomo Saban.
Il secondo, che si terrà a seguire alle ore 21.00, consiste in una performance, con letture e filmati riguardanti testi di autori di cultura ebraica, del critico letterario Stas’ Gawronski, autore e conduttore del programma CultBook di Rai3.
Una giornata densa e ricca di cultura è dunque la tappa prevista nella città di Oria martedì 8 settembre, quasi a rinverdire i fasti delle rinomate accademie di studi rabbinici un tempo presenti nella realtà brindisina, da cui sono emerse importanti figure di studiosi, tra cui Shabbatay ben Avraham Donnolo, grande medico, astronomo e scienziato che la tradizione annovera tra i
fondatori della scuola medica di Salerno (prima università europea di medicina) insieme ad un mussulmano, un cristiano di rito greco e un cristiano di rito latino.

Per l’Amministrazione comunale
Glauco Caniglia
Consigliere delegato alla promozione della Cultura Ebraica

P.S.:
La tappa di Oria sarà di interesse anche per un gruppo di giornalisti che partecipa all’Educational Tour. I referenti dei dieci giornalisti, corrispondenti di testate nazionali, hanno chiesto di inserire in programma, per il pomeriggio dell’8 settembre, la visita alla città e al quartiere ebraico, oltre che la partecipazione al convegno e alla performance di Stas’ Gawronski.

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email