Il Castello di Oria protagonista dell’estate oritana 2011

     Il calendario delle attività estive del Castello di Oria, presentato a fine giugno con la conferenza stampa di Emanuela Romanin, ha acceso i riflettori su Oria. Il lancio pubblicitario si è avvalso del tam tam della rete (siti, blog, Facebook), della stampa, delle emittenti televisive regionali e nazionali. Nulla è stato trascurato. Completati i lavori di restauro del vecchio maniero, realizzati dai Romanin Caliandro, il Castello di Oria è diventato a pieno titolo “Un Castello da Raccontare” e il ricco cartellone ha avuto anche delle inaspettate sorprese. Gli eventi sono stati tanti e tutti hanno riscosso il meritato successo, a partire dal primo appuntamento IL CIELO IN UNA PIAZZA: serata astronomica al Castello di Oria, con l'osservazione delle stelle e della luna nella Piazza d'Armi del Castello. 

L’ultimo appuntamento del cartellone estivo “Castello di Oria: un castello da raccontare” è stata la tappa del festival “Anima Mea” con il concerto, “In turbato mare irato” della prestigiosa orchestra barocca Orfeo Futuro con l’esecuzione delle musiche di Antonio Vivaldi. Anima Mea con le note di Vivaldi nel Castello di Oria

Da ricordare:

– Palio 2011 dedicato alle donne di Oria e di Puglia – Foto;

– Mostra dei Palii "Per amor di cavalleria" al Castello di Oria” allestita nella Torre Quadrata e nelle sale accessibili dalla Piazza d’Armi del Castello di Oria (Castello di Oria: Mostra dei Palii del Torneo dei Rioni – Video); 

– ITALIA UNO AL CASTELLO DI ORIA PER LE RIPRESE DI “MISTERO”. Le telecamere di Italia Uno hanno ripreso anche le scene dello spettacolo “Oltre il Castello”; 

– Oria – Oltre il Castello

– LUNA PIENA, STORIE E LEGGENDE NEL CASTELLO DI ORIA

– Suoni, canti e danze nella piazza d’Armi del Castello di Oria;

– IMBANDIERAMENTO – SUL CASTELLO DI ORIA TORNANO A SVENTOLARE LE BANDIERE;

 Palio del Torneo dei Rioni 2011 – ORIA con ASSISI;

– Al Castello di Oria un Ulivo dalla Selva di san Francesco

– Torneo dei Rioni di Oria: tutto pronto per un tuffo nel passato – Foto;

– Corso di danze popolari al Castello di Oria

– Storie dal Castello di Oria.

     Quest’anno l’afflusso turistico ha segnato un record, e, passeggiando per le vie della città, è stato facile imbattersi in uno dei tanti, ma proprio tanti stranieri e connazionali provenienti da molte regioni d’Italia che hanno invaso le strade e soprattutto il borgo antico di Oria. E, altrettanto facile, è stato ritrovarsi seduti in un bar, in un pub, in un ristorante o pizzeria, vicini ad un gruppo di americani, di tedeschi.

     Questo risultato, che potrebbe essere connesso e interdipendente dal rapporto di collaborazione organizzativa, avviata quest'anno tra la Pro Loco e i proprietari del Castello di Oria, rappresenta una svolta e forse potrebbe essere la strada giusta per alimentare l'afflusso turistico e rilanciare la debole economia oritana.

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email