Home / Archivio / L'Oritano / Il prof. Fistetti risponde al Sindaco Ferretti e chiarisce la sua posizione nel consesso provinciale

Il prof. Fistetti risponde al Sindaco Ferretti e chiarisce la sua posizione nel consesso provinciale

Prof. Francesco Fistetti, Consigliere Provinciale

Il sindaco Ferretti ha aperto già la campagna elettorale con l'attacco sferrato ai consiglieri provinciali di Oria che non fanno parte della sua cordata. Continua ad affermare (nel volantino distribuito domenica scorsa) che il sottoscritto fa parte della maggioranza dell'Amministrazione Provinciale, quando pensavo di aver chiarito la mia posizione di interlocuzione dialettica nel consesso provinciale.

Ma egli continua a fare volutamente confusione, anche perché non ha mai dato conto agli elettori dei suoi cambi di casacca: dall’Udc al Pdl e, alle ultime elezioni, alla “Puglia prima di tutto”. I partiti, sia pure del centrodestra, sono per lui dei contenitori vuoti da riempire di voti, senza dare nessuna spiegazione, né scritta né verbale, come se i voti fossero proprietà privata.
Evidentemente, poiché il suo mandato sta per scadere e poiché probabilmente vi sono dei problemi interni alla sua parte politica per la sua ricandidatura, la sua strategia è quella di spostare l’attenzione altrove aprendo il fuoco contro la Provincia, che, ripetiamolo, lo vede assente sistematicamente da tutti i consessi che non siano i Consigli. Egli crede, così, di sottrarsi ad un confronto con le forze di opposizione e con la città su come ha governato Oria in questi anni. Cerca di alzare polveroni. Perché di questo si tratta. Infatti, se avesse voglia di dare un contributo ai lavori della Provincia e portare qualche realizzazione alla città di Oria, smetterebbe di polemizzare ad ogni costo per assumere un atteggiamento collaborativo con i suoi concittadini consiglieri provinciali ed assessori. Se è vero che l’unione fa la forza. Basta leggere quello che ha scritto nell’ultimo intervento per rendersi conto che Ferretti è animato solo da un’ostilità preconcetta nei confronti di un’Amministrazione Provinciale che ha dichiarato che il completamento della “Sant’Andrea” è una priorità della sua azione di governo. E la prova non sta proprio nel fatto che l’Amministrazione Provinciale abbia inserito questa priorità nel P.U.M. nella riunione del Comitato dei sindaci dell’Area Vasta? Area Vasta, egregio sindaco Ferretti, che è uno dei punti di eccellenza del governo Vendola, perché è lo strumento che ha consentito ai sindaci di pianificare lo sviluppo economico e che darà lavoro a imprese, giovani, professionisti e a tutta la società civile anche del brindisino. Mentre il governo del Pdl continua a negare alla Puglia i fondi FAS che l’Unione Europea ha destinato alle regioni meridionali. Nessuno scippo, dunque, è avvenuto, almeno per ora. Io e la mia parte politica saremo lì in Consiglio a vigilare perché la priorità della “Sant’Andrea” diventi realtà il prima possibile. Non sto come Ferretti a condannare e a fucilare con il plotone d’esecuzione dopo nemmeno un anno dall’insediamento. Anche perché è interesse di tutti che Oria, che è l’unico Comune a non essere collegato con le grandi vie di comunicazione, non venga lasciata fuori. Piuttosto Ferretti si dia da fare e collabori con la Provincia facendo la sua parte per quanto riguarda il problema del deflusso delle acque, impedito dai muri abusivi eretti lungo la strada! Dia prova di voler bene agli oritani e non a se stesso.
P.S. Per mio costume non salgo mai in cattedra, tanto meno con il sindaco Ferretti.

Francesco Fistetti
Consigliere Provinciale

Controllare anche

Autovelox fisso sulla circonvallazione Oria

Autovelox fisso sulla circonvallazione: Amministrazione fa ennesima gaffe

Autovelox fisso sulla circonvallazione: per la Lega Salvini Premier di Oria si tratta dell’ennesima gaffe compiuta dall’Amministrazione del Cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi
Tweet
WhatsApp
Email