La Compagnia "LI SATIRI" fa spettacolo per la Ricerca Biomedica

Mesagne | L’EREDITÀ ti lu NONNU NICOLA
 

li satiriAl fine di raccogliere fondi per attivare borse di studio e borse di dottorato da destinare a giovani ricercatori, la Compagnia teatrale e culturale LI SATIRI di Antonio CORTESE offre 2 eventi teatrali in vernacolo mesagnese.

A beneficiare di tale iniziativa sarà l’ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo) la cui missione è quella di far avanzare la ricerca biomedica e la formazione avanzata nel nostro territorio, studiando e sperimentando soluzioni innovative e sostenibili per migliorare il PIANETA SALUTE. È la prima volta che una compagnia mesagnese supporta l’ISBEM, con 2 spettacoli divertenti, messi in scena per la popolazione tutta. Dopo LA MASCIARA rappresentato il 29 Marzo u.s. (vedi foto allegate), la Compagnia teatrale LI SATIRI offrirà anche:

L’EREDITÀ ti lu NONNU NICOLA
Teatro Comunale, Mesagne, ore 20.30
Domenica, 26 Aprile 2009

li satiriÈ uno spaccato esilarante della Mesagne degli anni ‘30 con rapporti "tribolati" – tra parenti – che esplodono in occasione della morte del nonno Nicola il quale, in vita, aveva accumulato una piccola fortuna. La difficile ricerca di equilibrio e giustizia è nelle mani di Ciccillo Folletto, personaggio trasversale nelle commedie di Catone TERSONIO, noto ormai per l’arguzia e la capacità di stupire il pubblico con "trovate" sceniche da tradizione pirandelliana dove basta un imbuto, un cappello capace di tenere lontano "li potucchi", e la pazzia diventa strategia di controllo e di pacificazione tra le parti.
È una commedia di equivoci e momenti comici che, lodevolmente nel caso specifico, vengono destinati in beneficenza per giovani del nostro territorio!
Le commedie di TERSONIO hanno una piacevole leggerezza e gentilezza di modi che si riflettono sullo spettacolo, da gustare così a bocconi piccoli e saporiti.

Li satiriInterpreti: Pino ANCORA, Speranza CACCIATORE, Antonio CORTESE, Mimmo GORGONI, Anna Maria BAFARO, Iolanda DE MITRI, Francesca ERRICO e Domenico SIMONE. Regia di Antonio CORTESE.

Sull’esempio della Compagnia LI SATIRI, molto attiva sia sul piano culturale che della solidarietà, ogni cittadino può supportare l’ISBEM nello sforzo di reclutare giovani che intendono fare ricerca per il PIANETA SALUTE nella nostra comunità. Come? In tanti modi: donazioni, 5×1000, attenzione, curiosità, consenso, suggerimenti, solidarietà e con una visione altruistica che genera del bene a tutti.

Nella Dichiarazione dei Redditi si può destinare direttamente il 5×1000 all’ISBEM (ISTITUTO SCIENTIFICO BIOMEDICO EURO MEDITERRANEO) che è senza scopo di lucro, è radicato nel Mezzogiorno e si impegna, con la formazione (pre-universitaria, pre-laurea e post-laurea) ed i progetti scientifici, ad introdurre – laddove mancanti – soluzioni innovative nel settore biomedico e sanitario.

Scrivendo il Codice Fiscale ISBEM 01844850741 e firmando nell’apposito riquadro della dichiarazione IRPEF “FINANZIAMENTO Enti della RICERCA SCIENTIFICA e della UNIVERSITA’” ci si renderà utili alla comunità, assieme a chi – giovane e meno giovane – si adopera per migliorare il PIANETA SALUTE.

Alessandro DISTANTE ed Antonio CORTESE

Controllare anche

Pareggio di bilancio Oria 400mila euro

Addio ai vincoli del pareggio di bilancio: 400mila Euro pronti per Oria

D'Ippolito, Consigliere Comunale: la Corte Costituzionale ha eliminato i vincoli del pareggio di bilancio per gli enti e resi disponibili migliaia di Euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email