L’artista tarantina Rita Protopapa vince la prima Skander Fest Arte

Mino Chetta e Avv. Luciano Lonoce

Si è conclusa martedì 22 giugno 2011 alle ore 20:00 a San Marzano (TA) (interno Galleria San Marzano) la premiazione della prima edizione "SKANDER FEST ARTE".

Nella foto: l'Artisita Rita Protopapa mentre realizza l'opera vincenteNella foto: l'Artisita Rita Protopapa mentre realizza l'opera vincente

 

Il responso è stato unanime, ha vinto l'Artista Rita Protopapa (Tarantina) con l'opera: Profondo marino. Il secondo posto è andato all'Artista Elena Diciolla (Tarantina) con l'opera raffigurante il volto del Condottiero Giorgio Skanderbeg. Il terzo posto è andato all'Artista Gloria Colucci (Leccese) con l'opera raffigurante la notte stellata. Il premio speciale è andato all’Artista Scultore Antonio Sileno (di San Marzano). Tutti i restanti partecipanti hanno ricevuto l'attestato di partecipazione.

La giuria era composta in maniera mista, come Mino Chetta (Organizzatore e Direttore Artsistico Skander Fest), Avv. Luciano Lonoce (collaboratore e giurato), Raffaele Rochira (Presidente Rione Neviera), Antonio Solito (Presidente casa Skanderbeg), Giovanni Malagnino, Nico Friolo, Luciano Vitti, l'Artista impressionista Francesco Tomaselli, Dory Greatti (fotografa ufficiale Skander Art), il Presidente di Giuria è stato il Maestro d'Arte Internazionale Walter Scotti.

Gli organizzatori fanno sapere che il livello artsitico è stato alto, i partecipanti provenivano da diverse province Pugliesi. Ancora una volta San Marzano si conferma paese di eventi e Arte. Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato alla Skander Fest Arte.

Lo staff organizzativo vi da appuntamento alla prossima edizione. 

Mino Chetta e Avv. Luciano Lonoce

Controllare anche

Storytelling AVIS ORIA

Storytelling AVIS ORIA: raccolta di storie legate alla prima donazione

Storytelling AVIS ORIA: progetto intitolato "il Giorno in cui… " ho iniziato a donare. Significative e brevi storie di vita legate alla prima donazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email