L'attore Rino Cassano ospite della "Fabbrica di Stelle"

Laboratorio teatrale Fabbrica di Stelle – Via don Gnocchi, 45. Brindisi – Tel. 0831 508068

La foto è relativa ad uno spettacolo degli allievi del laboratorio teatrale Fabbrica di Stelle.

Il 6 e il 7 Novembre p.v. il laboratorio teatrale "FABBRICA DI STELLE" ospiterà l'attore Rino Cassano, tanto conosciuto fra i giovani per la sua partecipazione come insegnante al programma "Amici", per uno stage dal titolo: "Indagine sul lavoro dell'attore".


Lo stage è aperto a tutti gli allievi dei vari corsi appena iniziati e a tutti coloro i quali vogliano approfondire le loro conoscenze attorali e saranno impegnati dalle 16.00 alle 19.00 nel giorno del sabato e dalle 9.00 alle 12.00 la domenica del 7 novembre.
Per lasciare la propria adesione di partecipazione allo stage rivolgersi nelle ore pomeridiane in via don Gnocchi, 45 entro e non oltre venerdì 5 novembre, o telefonare allo 0831/508068 o 349/5805620. Lo stage si intende a numero chiuso.
Come attore Rino Cassano, vanta lavori con i maggiori registi italiani: O. Costa, L. Ronconi, M. Missiroli, G. Cobelli, G. Strehler, M. Scaparro, e con Yurij Ljubimov durante la sua collaborazione con l’E.R.T. (Emilia Romagna Teatro). Come regista ha diretto più volte Rossella Falk per il Teatro Eliseo, Michele Placido in "Uno Sguardo dal ponte" di A. Miller e Anna Mazzamauro in “Fiori d’acciaio” di Robert Harling. Ha curato i movimenti di scena in molti spettacoli, tra i quali l'opera lirica "Ifigenia in Tauride" di Gluck, per il Teatro alla Scala di Milano, diretta da Riccardo Muti. Negli ultimi lavori ha affiancato, come attore e acting coach, Kim Rossi Stuart nel Macbeth -produzione E.R.T. 2001- e Raoul Bova nel "Francesco" per Mediaset. Sempre per l'ERT, ha lavorato accanto a Umberto Orsini in “Erano tutti figli miei” di A. Miller, diretto da Cesare Lievi. All'attività artistica affianca quella didattica come insegnante di recitazione in prestigiose scuole d’arte a Roma,Modena e New York. L’avventura nella scuola di Amici, per Cassano, è nata per caso, dopo aver diretto Raoul Bova, gli è stato chiesto di fare un piccolo stage ai ragazzi. “Sono veramente entusiasta di vivere questa grande esperienza. Lavorare con i ragazzi è sempre stimolante perché, non solo si trova terreno fertile per poter insegnare le basi della recitazione, ma hanno talmente tanta voglia di imparare e scoprirsi, che il lavoro con loro diventa un piacere”
Ben lieti di ospitarlo nella sua città natale, i partecipanti allo stage ne trarranno un arricchimento personale che darà ulteriore forza alla loro voglia di imparare a fare teatro.

Controllare anche

33art Show Oria

33art Show con Dall’Aglio ospite, a conclusione del corso di musica

La Scuola di musica 33 art festeggerà la conclusione dell’anno accademico con uno Show dedicato alla musica e alla solidarietà per Telethon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email