Novara – Mostra: “Arcaicità e Futuro ecosostenibile”

Scheda della mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile” di Maurizio Vitiello

Novara – L’Associazione Culturale IdeaVita p.p. Arte Contemporanea, nell’ambito della XXII rassegna I Territori dell’Arte ha organizzato la mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile”, con inaugurazione giovedì 15 Settembre 2011, alle ore 18.30, nei seguenti luoghi: Biblioteca Civica di Cameri (NO); Piazza Dante Municipio di Cameri; Palazzo Natta, sede della Provincia di Novara. Scheda della mostra “Arcaicità e Futuro ecosostenibile” di Maurizio Vitiello.

Novara - Mostra: “Arcaicità e Futuro ecosostenibile”

 

– 15 Settembre – 18 ottobre 2011

da martedì a venerdì dalle 14.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00;  Biblioteca  Civica di Cameri mostra in Biblioteca e installazione nel giardino – P.zza Dante Municipio, installazioni site specific e performance.

– 08 – 29 Settembre 2011

da lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00, sabato dalle 8.00 alle 12.00; Palazzo Natta, sede della Provincia di Novara, installazioni site specific.

Espongono: sala personale: Sergio Alessio, Giannetto Bravi, Piero Ferrini; sala collettiva: Maria Pia Daidone, Dino De Simone, Nicola Evangelisti, Benedetta Galli, Anna Rosa Gavazzi, Pina Inferrera, Emilio Minoli, Carlo Piemonti, Edegildo Zava; piazza Dante Municipio di Cameri: Linda Carrara, Guido Nosari, Laura Patacchia; Palazzo Natta, della Provincia di Novara: Elena Redaelli  e Kabir Shafiqul.

Trattasi di una rassegna d’arte contemporanea, progetti di public art con interventi site specific e performance, realizzati in luoghi prescelti, convegni e iniziative culturali.

Promozione e organizzazione: Associazione Culturale IdeaVita; Progettazione e coordinamento: Pina Inferrera; Curatela e testi critici:  Maurizio Vitiello; Realizzazione catalogo: Radu Dragomirescu – Edizioni: IdeaVita. Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email