Ordinanza del Sindaco vieta lo scoppio di petardi e botti

L’ordinanza contro lo scoppio di petardi e botti è la ferma presa di posizione del Sindaco a tutela di animali, ambiente, persone e cose.

Divieto scoppio petardi botti

 

Lo sparo di petardi e botti è vietato.

La violazione alle norme dell’ordinanza del Sindaco Cosimo Ferretti, comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da €. 25,00 a €. 500,00.

CONSIDERATO che:
• in occasione della festa di Capodanno è in uso e consuetudine festeggiare con lo sparo di petardi e botti di vario genere che molto spesso sono messi abusivamente in commercio senza i previsti controlli di sicurezza e che quindi possono creare infortuni anche di grave entità alle persone che, per imprudenza o imperizia, ne fanno uso;
• lo scoppio dei petardi può determinare serie conseguenze agli animali domestici ed alla fauna selvatica poiché il fragore dei botti, oltre a spaventarli li porta frequentemente a perdere l’orientamento esponendoli così anche al rischio di smarrimento con la possibilità di causare incidenti stradali;
• il Comune è responsabile della protezione degli animali sul proprio territorio ai sensi dell’art. 3 del DPR 31 MARZO 1979 ; • in conseguenza a tali pratiche si possono altresì verificare danni materiali al patrimonio pubblico e privato, come pure all’ambiente naturale, con incendi boschivi o danni alla vegetazione in ambito urbano;
• le detonazioni producono un aumento di polveri sottili, creando inquinamento atmosferico. Ritenuto necessario impedire l’uso e la vendita illegale di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere, al fine di garantire la sicurezza, l’incolumità e la quiete pubblica, nonché il benessere animale e la protezione del patrimonio pubblico;
ORDINA
Il divieto assoluto su tutto il territorio comunale, dal 24 dicembre 2016 al 6 gennaio 2017 di accendere, lanciare e sparare materiali pirotecnici e similari.
SANZIONI
ai sensi dell’art. 7/bis del D.Lgs. n. 267/2000, ove il fatto non costituisca più grave reato, la violazione alle norme della presente ordinanza comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da €. 25,00 a €. 500,00.
[Google]

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share113
Tweet
WhatsApp
Email