Oria – Amministrative 2011 – Il pensiero di Azione e Coraggio sui possibili candidati Sindaci

AZIONE e CORAGGIO Associazione Politico-Culturale – Gruppo Associativo Online

Gli occhi bendati delle alte sfere? Con le prime piogge ed il primo abbassamento di temperatura, effettivamente, si può dire che l'estate sta finendo ed una tra le più roventi e discriminatorie campagne elettorali degli ultimi anni sta per iniziare ufficialmente.

Documento


Tanto a destra, tanto a sinistra (questo a dimostrazione che non ho peli sulla lingua, al contrario di quanto possa asserire qualche importante e da me stimato esponente di sinistra) però, le alte sfere cittadine pare abbiano o forse vogliano avere gli occhi bendati! Probabilmente vittime di scelte altrui, già volute o imposte?
Premesso e ricordato che ho promosso e fondato con amici Azione e Coraggio per un risveglio politico-culturale della base elettorale; trovo doveroso dover dire la mia ancora una volta in questi ultimi giorni.
Sono entrato a conoscenza delle posizioni ufficiali ed anche di quelle ufficiose di Impegno Sociale in vista delle prossime amministrative. Nulla da eccepire su una legittima posizione di contrarietà ad una possibile ricandidatura di un Sindaco. Il punto di disaccordo se fosse ufficiale, sarebbe la volontà di candidare chi dal punto di vista dell’immagine non cambia nulla. Nulla contro la persona di Pino Carbone che ha saputo reggere le redini dietro le fila sin ora, ma se si vuol cambiare, così come si dice, bisogna ascoltare la base! Tanto a destra, tanto a sinistra mi pare si sia perso di vista l’emergere delle candidature naturali.
Ora non so al pari di chi mi dovrei mettere prima di poter dire la mia, così come consigliatomi di recente, però sono al momento privo di una “folta clientela” da dover rappresentare a destra o a sinistra, quindi non sono interessato ad alcuna candidatura e parlo semplicemente da uomo libero, Presidente di un’associazione che sta vagliando con iniziative già da tempo questo processo!
Per quanto riguarda il centro destra basterebbe vagliare le attenzioni della base, anche attraverso le pagine online del gruppo di Azione e Coraggio e del gruppo di discussione su cosa si vuol cambiare di questo centro destra, per avere una prima idea; si potrebbe parlare con chi alle scorse regionali ebbe preferenze differenti; basterebbe parlare con la componente Pdl in Consiglio Comunale che silente è in dissenso; basterebbe parlare con il segretario dell’UDC; basterebbe poco per capire che il PdL nell’eventuale non riconferma di Ferretti, potrebbe avere comunque l’emergere di un candidato naturale completamente diverso dall’attuale gruppo di comando, ma voluto dalla base e che non solo riunirebbe tutti ma allargherebbe e rafforzerebbe la coalizione (che sia chiaro ha bisogno di essere rinforzata). Il centrodestra deve analizzare bene e dico bene non solo il dato elettorale delle Provinciali ma anche quello delle Regionali, che vede si in Pole una determinata componente ma vede anche la sua insufficienza a vincere la competizione al primo turno ed eventuali secondi turni son sempre un rebus! Per di più non produttivi al centrodestra. Di certo il tutto dovrebbe avvenire nell’armonia senza lasciar troppe vittime sul campo, riconoscendo a Ferretti che pur nelle difficoltà e nei diversi modi di visione delle cose è riuscito a concretizzare qualcosa per Oria, che lo rendono comunque meritevole di elogio e considerazione certa, tanto dagli oritani tanto dai vertici provinciali e regionali del PdL.
In tutto questo però stiamo trascurando, lo dico, i programmi e le azioni di governo attuale che ci vengono rimproverate e che in modo del tutto propositivo invitiamo a portare avanti e migliorare.
Per quanto riguarda la Sinistra, il discorso non cambia. La base propone il no ai nominativi dai trascorsi di centrodestra, Il PD e il SEL prossimi ad ufficializzare un candidato che non gli appartiene! Il tutto mentre in questi giorni, a detta di qualcuno, una persona fra tutte avrebbe ottenuto un exploit di applausi in una situazione pubblica in cui si scontrava con un comitato palesemente politico e di centrodestra a detta del centrosinistra(fra l’altro sostenuto in controtendenza, anche, proprio dal papabile candidato sindaco di centrosinistra), a cui ha fatto seguito una serie di difese e consensi popolari sul web da parte del popolo del centrosinistra che ne hanno fatto accrescere la popolarità. Ovvio, che si parla del Dott. Spina, già Cattolico-Laico-Popolare nell’Amministrazione Ardito. Ora non sappiamo cosa accadrà nel centrosinistra, di certo da uomo libero e disinteressato a livello personale, ma rappresentante di un’associazione politico-culturale, mi auguro che le alte sfere della politica locale non continuino ad avere gli occhi bendati e che inizino invece, a sentire e servire la base!

ORIA, lì 03.09.2010

Il Presidente
Cosimo Recchia

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email