Oria – Assessorato al Bilancio: Si avvia a soluzione la vicenda ICP e TOSAP

L'Assessore al Bilancio, dott.ssa Maria Rossella Pinto

La causa degli errori rilevati nel calcolo dei tributi sarebbe una banca dati non adeguatamente aggiornata e un errato calcolo di arrotondamento del dovuto. In considerazione di quanto accaduto si informa che la scadenza per il versamento di tali tributi è fissata al 31 maggio 2012 per quanto riguarda l’anno 2011 e al 30 giugno 2012 per quanto riguarda l’anno in corso.

Oria - Assessorato al Bilancio: Si avvia a soluzione la vicenda ICP e TOSAP

 

     Si avvia verso una pronta risoluzione la vicenda degli avvisi di pagamento ICP e TOSAP per l’anno 2011 inviati alla cittadinanza con alcune imprecisioni. Infatti l’assessore al ramo, come già ampiamente chiarito nell’ultimo Consiglio comunale, fa presente che quanto accaduto non è risultato di diretta negligenza da parte dell’Amministrazione Comunale. 

     Gli errori oggettivi nei calcoli di tali tributi sono stati prontamente rilevati e indirizzati a dovute correzioni immediatamente dopo che sono giunte e verificate le prime segnalazioni. Causa di tale errore sarebbe una banca dati non debitamente aggiornata, giunta nelle mani della Andreani Tributi srl (Azienda completamente esternalizzata…) al momento della presa di servizio alcuni mesi orsono. A questo si è aggiunto un errato calcolo – prontamente riconosciuto dall’azienda, informandone la cittadinanza tramite un manifesto affisso alcune settimane addietro – di arrotondamento del dovuto che l’azienda incaricata all’accertamento e riscossione dei tributi minori procederà a rifondere tramite un prossimo conguaglio. Disagio per la cittadinanza è stata inoltre la tardiva comunicazione della scadenza di pagamento, inoltrata a ridosso di quest’ultima.

 Secondo quanto stabilito dal D.lgs. n. 507/1993:

  1.  L'imposta sulla pubblicità si determina in base alla superficie della minima   figura piana geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti.

   2.   Le superfici inferiori ad un metro quadrato si arrotondano per eccesso al metro quadrato e le frazioni di esso, oltre il primo, a mezzo metro quadrato; non si fa luogo ad applicazione di imposta per superfici inferiori a trecento centimetri quadrati.

   3. Per i mezzi pubblicitari polifacciali l'imposta è calcolata in base alla superficie complessiva adibita alla pubblicità.

   4. Per i mezzi pubblicitari aventi dimensioni volumetriche l'imposta è calcolata in base alla superficie complessiva risultante dallo sviluppo del minimo solido geometrico in cui può essere circoscritto il mezzo stesso.

Pertanto non vi era affatto errore nel calcolo dell’imposta. 

L’amministrazione e l’assessore al ramo si scusano con la cittadinanza per il disagio arrecato ma i sopralluoghi, le verifiche e i controlli da parte della Andreani Tributi srl comporterà finalmente la compilazione di una aggiornata e veritiera Banca Dati.

Per quanto concerne il pagamento dei tributi imprecisamente calcolati

l’assessore Dr.ssa Rossella  Pinto informa che il suggerimento diffuso di non onorarli comporterà le debite conseguenze; infatti nell’eventualità di inottemperanze saranno applicate le norme relative, fermo restando il rimborso tramite conguaglio a chi ha versato più di quanto effettivamente dovuto.

In considerazione di quanto accaduto l’assessore, dott.ssa Rossella Pinto, informa che la scadenza per il versamento di tali tributi è fissata al 31 maggio 2012 per quanto riguarda l’anno 2011 e al 30 giugno 2012 per quanto riguarda l’anno in corso.

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email