Oria – Conferenza stampa di presentazione del Movimento cittadino socio-politico "Oria è"

Nasce "Oria è", un nuovo movimento socio-politico costituito dall'incontro di diverse esperienze politiche e culturali, che si propone di offrire al futuro della Città una soluzione che travalichi le vecchie logiche di appartenenza e guardi ai problemi della Città ed alle possibili soluzioni.

 

Al tramonto degli ideologismi ed all'affermarsi di una politica affaristica e litigiosa Oria è vuole invitare la Città alla discussione e al confronto su valori e ideali condivisi che siano fondamento della proposta di governo della Città.

 

Il Movimento nasce dall'esigenza di esserci in un momento cruciale della vita pubblica della Città, per dare un contributo al suo cambiamento e per offrire ai suoi cittadini un momento e un luogo di partecipazione attiva, consapevole e informata.

Oria è  vede l'incontrarsi di culture e di esperienze politiche anche diverse, per provenienza e per formazione, unite nel progetto di dare alla Città un governo efficiente e trasparente, libero da ricatti e da logiche di parte, ed un futuro in cui i cittadini si riapproprino della Città e delle sue istituzioni.

Oria è  vuole dialogare e confrontarsi con i cittadini tutti, i giovani, il volontariato e l'associazionismo per recuperare e valorizzare le energie migliori della società e per restituire a tutti e a ciascuno la curiosità e la voglia di partecipare e coltivare speranze e ambizioni di una Città che merita e vuole un futuro migliore per i suoi figli.

Oria è si presenterà in conferenza stampa Venerdi 11 Marzo, alle ore 17.30, presso lo studio legale Carone sito in Oria in Via Giacinto D’Oria n° 59, tutti gli organi di informazione sono invitati a partecipare.

L'ufficio di coordinamento 

Oria è

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email