Oria – Corteo Storico di Federico II

Il Corteo Storico di Oria rappresenta la più importante rievocazione medievale del periodo federiciano che si svolga oggi in Italia. Oltre ottocento figuranti in costume d’epoca sfilano lungo le principali vie della cittadina fastosamente addobbate con i vessilli colorati dei quattro rioni. Lo sfarzo dell’epoca federiciana viene rappresentato fedelmente attraverso movenze e portamenti di nobili, dame, cavalieri, giullari, uomini di corte, paggi e armigeri. Uno spettacolo stupendo di colori e musiche, sensazioni e atmosfere che è davvero unico per la ricercata meticolosità nei particolari allo scopo di riprodurre alla perfezione l’epoca medievale e la corte “dello ‘Mperadore”. Il Corteo Storico si conclude nella suggestiva piazza Manfredi dove l’araldo legge il bando emanato da Federico II nel 1225 per bandire il Torneamento tra i quattro rioni della “Cittade”.
È lo stesso Imperatore – a conclusione di una suggestiva cerimonia con danze e musiche medievali ed una coreografia particolarmente suggestiva con mangiatori di fuoco e giocolieri, combattimenti delle compagnie d’armi – a presentare a cortigiani e contradaioli l’ambito “Palio”: il sogno inseguito per tutto l’anno dai quattro rioni.

L’imperatore procedeva… in tutta la sua gloria con numerose quadrighe cariche di oro e di argento, bisso e porpora, gemme e suppellettili preziose, con cammelli e dromedari, scortato anche da molti Saraceni ed Etiopi, esperti in diverse arti, accompagnati da scimmie e leopardi, guardiani del denaro e del tesoro di corte, in una folta moltitudine di principi…” (Gotifredi Viterbiensis, in “Monumenta Gemaniae Historica”, 1866, XXII, p. 348).

 

Controllare anche

Celebrazione dei funerali nella Diocesi di Oria

Celebrazione dei funerali nella Diocesi di Oria: Decreto del Vescovo

Celebrazione dei funerali nella Diocesi per il contenimento da Covid 19: il decreto del vescovo Vincenzo dispone le modalità a partire dal 4 maggio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email