Oria – La Mostra “Flows” di Domenico Russo sulla Gazzetta e Repubblica

Domenico-Russo-Flows

“Flows” di Domenico Russo

Con opere dei giovani talentuosi la mostra offre lo spunto per riflettere sull’incidenza del modello sulla pittura.

È impegnato in un rapporto di collaborazione con la Fondazione “Magnani Rocca” di Parma

Oria – Domenico Russo, giovane oritano, è da tempo impegnato in un rapporto di collaborazione con la Fondazione Magnani Rocca di Parma (che si propone come centro culturale non solo di arti figurative ma anche di attività musicali e letterarie) e per la quale ha pubblicato alcune schede del Catalogo della Mostra “TOULOUSE-LAUTREC e la Parigi della Belle Epoque”, che ha avuto alta risonanza nazionale e internazionale, e l’introduzione tematica “Volti come brani di natura” di “SUTHERLAND – Il pittore che smascherò la natura” (mostra ancora in corso).

Dal 24 novembre, il dott. Domenico Russo, laureato in “Beni artistici teatrali, cinematografici e dei nuovi media” (Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma), cura personalmente la mostra FLOWS, promossa dall’Associazione Culturale A.p.s. Lunatici e Patrocinata dal Comune di Parma, Assessorato alle Politiche Giovanili.

FLOWS è un flusso, un’energia invisibile fra due elementi, un dialogo, uno scambio particolare ed intimo. 

Dice Russo: “La mostra Flows con opere dei giovani talentuosi Andrea Cantagallo, Lucia Conversi, Elena Zolo e Milena Sergi, a Parma, offre lo spunto per una riflessione su una serie di aspetti relativi all’incidenza del modello sulla pittura, partendo da un presupposto per niente convenzionale, ma preciso, che l’intensità di partecipazione all’oggetto da rappresentare e il livello di coinvolgimento aumenta con la vicinanza del modello al pittore.

Un’idea di creazione non più appartenente esclusivamente all’artista, ma intesa come atto in grado di dar forma a ciò che si è ricevuto, diviene punto di partenza per un ritrovato contatto fra i due e l’innestarsi di un rapporto di scambio paritario per cui il soggetto si presenta vivo nel dipinto.” 

Domenico Russo, laureato in “Beni artistici teatrali, cinematografici e dei nuovi media” (Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma), ha lavorato presso il Teatro Lenz di Parma e attualmente collabora con la Fondazione Magnani Rocca (Mamiano di Traversetolo, Parma) per la quale ha pubblicato anche alcune schede del Catalogo della Mostra TOULOUSE-LAUTREC e la Parigi della Belle Epoque:

– Scheda di Domenico Russo: MANIFESTI NELLA PARIGI DELLA BELLE EPOQUE – Toulouse-Lautrec, Henri de Toulouse-Lautrec: L’Aube, 1896 



– Scheda di Domenico Russo di Oria (BR), sui Manifesti nella Parigi della Belle Epoque – Toulouse-Lautrec, tratta dal Catalogo della Mostra a cura di Stefano Roffi, Edizioni Gabriele Mazzotta.
 MANIFESTI NELLA PARIGI DELLA BELLE EPOQUE – Toulouse-Lautrec. Henri de Toulouse-Lautrec: 
L’Artisan Moderne, 1896 (L’Artigiano Moderno)


- Parma – DIVINA COMMEDIA – Le visioni di Doré, Scaramuzza, Nattini

– SUTHERLAND – Il pittore che smascherò la natura. Nel Catalogo, “Volti come brani di natura”, introduzione tematica del dott. Domenico Russo di Oria (Brindisi)

– Parma – Flows: Flussi tra artista e modello. A cura di Domenico Russo 

– Oria – A Parma, la mostra “Animali nascosti” a cura di Domenico Russo

[Google]

 

Controllare anche

Raccolta sangue con il Vespa Club M

Raccolta sangue con il Vespa Club: accendiamo i motori, torniamo alla vita

Raccolta sangue con il Vespa Club: Avis Oria con i vespisti, Ilaria, Daniela e Attilio, invitano alla donazione e accendere i motori per tornare alla vita.

Share
Tweet
WhatsApp
Email