Oria: incontro su Il quesito referendario e le ragioni del SI

Importante incontro dibattito sul tema Il quesito referendario e le ragioni del SI organizzato dal Comitato oritano per il SI al referendum del 17 aprile

Quesito Referendario

Incontro dibattito sul tema “Il quesito referendario e le ragioni del SI” organizzato dal Comitato oritano per il SI al referendum del 17 aprile e che si terrà sabato 9 aprile alle ore 18 presso la Confraternita del Santissimo Rosario – San Domenico.
Introdurrà e coordinerà il dibattito il prof. Francesco Fistetti.
Relazione di apertura di Giuseppe Ponzini.
Ferma le trivelle.
Il 17 aprile 2016 i cittadini italiani saranno chiamati a votare per un referendum abrogativo per decidere l’abrogazione del comma 17, terzo periodo, dell’articolo 6 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, come sostituito dal comma 239 dell’articolo 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale“. La norma attualmente in vigore, introdotta con la legge di stabilità 2016, permette per le licenze già rilasciate lo sfruttamento di giacimenti petroliferi o di gas naturale nel territorio nazionale compresi i mari entro le dodici miglia dalla costa “sine die”, cioè senza limiti temporali di scadenza.
Ciò considerato, i cittadini e/o le associazioni di Oria, preoccupati per le implicazioni ambientali ed economiche che la normativa in vigore comporta, spontaneamente hanno costituito il “Comitato oritano per il SI al quesito referendario del 17 aprile 2016” e si propongono di invitare tutti i cittadini a partecipare al referendum del 17 aprile contro le trivellazioni in mare e a votare “SI” per abrogare la norma che permette alle attuali concessioni di estrazione e di ricerca di petrolio e gas entro le 12 miglia dalla costa di non avere più scadenze.

[Google]

Controllare anche

Episcopio di Oria

Episcopio di Oria: progetto valorizzazione, primi in graduatoria regionale

Episcopio di Oria: progetto Città invisibile… finanziato per la valorizzazione e la fruizione dai visitatori del complesso Monumentale e del Museo diocesano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share15
Tweet
WhatsApp
Email