Home / Estate oritana / Palio di Oria, Corteo e Torneo dei Rioni: attrazione dell’ estate in Puglia

Palio di Oria, Corteo e Torneo dei Rioni: attrazione dell’ estate in Puglia

Palio di Oria: evento clou delle vacanze dell’estate in Puglia, dove storia e leggenda si intrecciano e rivivono in uno scenario medievale naturale.

Palio di Oria Chiarine

Il “Palio” di Oria torna per far rivivere i fasti dell’epoca fridericiana a chi sceglie la Puglia per le vacanze, ma anche ad un’intera comunità fortemente legata all’Imperatore svevo, che nel 1225 volle edificare sul colle più alto dell’antica “cittade d’Orea” uno dei suoi meravigliosi castelli. Storia e leggenda si intrecciano, ogni anno in agosto, dal 1967: da quando la Pro Loco si onora di ricreare alla perfezione atmosfere, colori e sensazioni di un Medioevo che ha lasciato il segno e che chiama a raccolta tutti coloro che amano una rievocazione storica diventata ormai da decenni un punto di riferimento importante nel panorama culturale e turistico di tutto il Mezzogiorno.

Palio di Oria Cavalieri Parata

Corteo Storico di Federico II” e “Torneo dei Rioni” rappresentano da sempre l’evento dell’estate in Puglia, la cui storia si intreccia da sempre con quella dello “Stupor Mundi”, altrimenti detto (non a caso) “Puer Apuliae”.

Oria, ad oltre tremila anni dalla sua fondazione, continua ad essere una città ospitale ed accogliente. Lo sanno bene i tanti visitatori che nel corso dell’anno hanno la possibilità di ammirare le sue bellezze monumentali e paesaggistiche. Presenze che si intensificano in questi giorni proprio grazie al “Palio” che – d’incanto – riporta tutti indietro nei secoli, alla scoperta di una delle pagine più affascinanti e misteriose della storia di un territorio da sempre legato alle sue radici.

Quest’anno il Cda della Pro Loco – spiega il presidente, Andrea Almientoha deciso di adottare un nuovo brand e da un’ idea dell’indimenticato avv. Giovanni Pomarico, con il supporto grafico dell’agenzia Oraspot, che cura tutta la comunicazione per l’evento, è nato un marchio comune a tutte le manifestazioni Federiciane: il “Palio di Oria“. Diventa ogni anno più difficile, anche per via delle ristrettezze economiche, continuare una tradizione che dà lustro al territorio. Eppure, la Pro Loco si presenta puntuale all’appuntamento con il Medioevo, contando sull’impegno volontario e sullo spirito di abnegazione di tanti collaboratori. A Donare il Palio che i quattro rioni (Castello, Judea, Lama e Santo Basilio) si contenderanno in questa 53a edizione sarà la Famiglia Pomarico in ricordo del caro, già presidente e figura trentennale del Corteo e Torneo, Giovanni Pomarico” realizzato dall’artista locale Romina De Virgilis.

Le tre giornate che compongono la manifestazione sono ricche di eventi e momenti da non perdere. A cominciare da venerdì 9 agosto alle 21:00, con la Benedizione del Palio che si terrà nella chiesa di San Domenico e – a seguire – la “Cerimonia di investitura” che avrà luogo nell’Accampamento del XIII secolo a cura dei Milites Friderici II a Parco Montalbano dove la compagnia d’arme veglierà il Palio e darà vita a scene di stampo medioevale.

Sabato 10 agosto, dopo il consueto e imponente Corteo Storico di Federico II per le vie della città con oltre 800 figuranti in costume (il cui avvio dall’istituto dei Padri Rogazionisti avverrà intorno alle 18) al tramonto è prevista in piazza Lorch la Presentazione del Palio: probabilmente il momento più suggestivo delle manifestazioni grazie ad uno spettacolo unico fatto di combattimenti, coreografie e passi teatrali di grande effetto.

Infine, domenica 11 agosto, l’atteso Torneo dei Rioni che avrà inizio alle 17:00 presso il Campo dei Padri Rogazionisti dove – dopo le coreografie e i combattimenti dei cavaliere acrobati – si svolgeranno le gare per l’assegnazione dell’ambito premio. Il tutto troverà degna conclusione in una festa dedicata proprio ai quattro Rioni, che si terrà su Montalbano sempre presso l’Accampamento dei Milites (aperto e visitabile per tutti i tre giorni), perché dopo la giusta e sana competizione è bene dedicare un momento che ricordi a tutti di essere parte della stessa terra: questa bellissima e ricchissima perla che si chiama Oria.

I biglietti per assistere comodamente seduti in piazza Lorch alla presentazione del Palio di sabato 10 e al “Torneamento” di domenica 11 sono disponibili per essere acquistati presso Palazzo Martini o ai rispettivi botteghini direttamente prima delle manifestazioni.

Ufficio stampa – Pro Loco

Controllare anche

Dal terremoto di Messina a San Pasquale Rogazionisti

Dal terremoto di Messina a San Pasquale con i Rogazionisti di P. Annibale

Dal terremoto di Messina a San Pasquale: iniziava, 110 anni fa, a Oria, l’opera dei Rogazionisti, caritatevole e di formazione artigianale degli orfanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi117
Tweet
WhatsApp
Email