Paola Risoli per «Il ritrovo di Rob Shazar» vince Artekne

Media Release – Comunicato

24 – 27 September 2010 Maratea. II International Market Exhibition of Contemporary Art. II Mostra Mercato Internazionale di Arte Contemporanea Luxury Hotel Santavenere – Fiumicello Maratea (PZ)

«Agile/Handle with care» è il titolo dell’opera di Paola Risoli, che ha vinto la seconda edizione di Artekne, Mostra Mercato Internazionale Arti contemporanee in corso di svolgimento a Maratea, nelle stanze del Luxury Hotel Santavenere. 55 cm di diametro e 90 di altezza interamente colorato in rosso, è un pezzo che «si aggiunge» alla Bidonville che la Risoli ha esposto alla Gagliardi Art System di Torino, la 'città dei bidoni', sette bidoni in ferro da 200 litri, contenenti un tempo gasolio, oli combustibili, lubrificanti, petrolio. L'artista milanese Paola Risoli vi ha dato forma secondo la tecnica originale, messa a punto a partire dagli anni Novanta, degli Interiors: ricostruzioni miniaturizzate di interni vissuti, che raccontano storie e sensazioni attraverso l'uso di materiali poveri. Per la Risoli, infatti, i bidoni sono lo scarto, il rifiuto. «Agile/Handle with care» è invece stata realizzata, in occasione di Artekne, per la Galleria «Il ritrovo di Rob Shazar» di Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento, fondata nel 2001 da Giuseppe Compare, con un occhio di riguardo verso l’arte giovane ed emergente.

La Risoli ha vinto così una personale organizzata dalla Galleria Teknè di Potenza curata da Gianluca Marziani, mentre «Il ritrovo di Rob Shazar» parteciperà di diritto e gratuitamente alla terza Edizione di Artekne nel 2011.
L’opera è stata scelta dalle galleria partecipanti ad Artekne, dopo una selezione di Gianluca Marziani, critico d’arte e curatore artistico di Artekne. Ecco gli artisti selezionati da Marziani: Carlos Motta per la 3)5 di Rieti, Taha Moghani per Artisti senza Frontiere di Parigi, Veronica Montanino per Artsinergy di Roma/San Benedetto, Anahi Rodriguez Villalba per l’Associazione culturale Litomuseum di Maratea, Lucia Gangheri per l’Associazione culturale Zoe di Potenza, Elena Monzo per Bonelli Arte contemporanea, Nicolantonio Mucciaccia per l’Archimede di Roma, Rocco Dubbini per la Galleria Marconi di Cupra Marittima, Simone Fazio per la Gestalt Gallery di Pietrasanta, Giulio De Mitri per l’Open Space di Catanzaro, Nicola Pucci per la Tekne di Potenza e Silvestro Reimondo per Il Vicolo di Genova. Oltre, naturalmente, a Paola Risoli per il ritrovo di Rob Shazar di Sant’Agata dei Goti.
Oggi lunedì 27 settembre è l’ultima giornata di Artekne, la Mostra Mercato resterà allestita nelle stanze del Santavenere dalle 15,30 alle 21,30. L’ideatrice dell’evento è la gallerista Giuseppina Travaglio, che privilegerà, come location, alternativamente l’aspra costa del Tirreno e i suggestivi Sassi di Matera.

Nei salotti del Santavenere sono esposti l’Altorilievo del futuro e la Bicicletta di Nicolantonio Mucciaccia dell’Archimede, prestigiosa galleria romana fondata nel 1978, che occupa una nicchia privilegiata in Italia e nel mondo. Nel cuore della Capitale, a pochi passi da Piazza del Popolo, in via del Vantaggio, la galleria è strutturata in due sedi adiacenti, diversificate tra contemporaneo, moderno ed antico. Sono presenti nomi di notevole valore artistico, tra cui Afro, Arman, Burri, Kandinsky, Morandi, Picasso, Sisley, Warhol e poi Baciccio, Van Lint, Canaletto. Sulla terrazza o in una delle stanze «Strawberry Field» è un campo di… cuscini-palloni colorati come fragole, tra cui camminare o su cui sdraiarsi. L’opera è di Epvs. E’ invece una fantastica casetta nel bosco, la Domus aurea, installata nel prato del Santavenere da Vincenzo Pennacchi, artista che ricicla frammenti di natura e vita urbana: legni, lamiere, tele, plastiche in rifugio, capanna, coloratissima e luminosa di notte, una grotta in cui entrare e perdersi.

Gianluca Marziani è un critico/curatore che si occupa di arti visive contemporanee. Ha la sua base a Roma. E’ stato nominato direttore artistico di Palazzo Collicola, nuovo museo per l’arte contemporanea di Spoleto. Cura il Premio Terna, oltre ad aver curato sei edizioni del Premio Celeste, Ecoart Project e altri premi per l'arte contemporanea. Dal 2008 gestisce il corso di arti visive presso lo IED di Roma. Ha curato molteplici mostre in gallerie e in alcuni tra i più importanti musei italiani, pubblicato due libri di riconosciuto valore teorico ("N.Q.C.", "Melting Pop"), oltre ad un notevole numero di cataloghi. Diverse le monografie pubblicate con case editrici di riconosciuto valore (Skira, Electa, Damiani, Drago, Castelvecchi…).

Restano allestite, a Matera e Potenza, le due mostre collaterali, visitabili fino al 30 settembre. La prima rappresenta un tentativo di ripristinare il binomio tra cultura e natura: è questo il senso di NATURACULTURA, mostra di arte contemporanea curata da tre critici d’arte (Simonetta Angelini, Cristina Petrelli, Dario Ciferri) ospitata presso gli spazi della Chiesa di Santa Maria de’ Armenis di Matera. La seconda, ALTROLTRE di Sabato Angiero, performer di Ottaviano (Napoli), ospitata presso il Museo Archeologico Provinciale di Potenza, è un viaggio a metà tra il visionario e l’irriverente nel mondo dei media, trasformati da un eclettico artista in materia prima per installazioni d’avanguardia.

L’Ufficio Stampa
www.artekne.com
Maratea, 27 settembre 2010

Controllare anche

Oria, la “Monaco-Fermi” vince il premio “Il Veliero della libertà”

I ragazzi soffiano il vento della speranza e del cambiamento e segnano la rotta della barca, "Il Veliero della libertà", che solca il mare verso un futuro senza mafia (F. Russo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email