Home / Oria / Chiese aperte. Passeggiata araldica: Secoli di storia negli Stemmi

Chiese aperte. Passeggiata araldica: Secoli di storia negli Stemmi

La passeggiata araldica per il centro storico di Oria ci condurrà alla scoperta degli Stemmi ecclesiastici presenti nelle chiese e negli edifici religiosi.

Passeggiata araldica della diocesi Oria

DIOCESI DI ORIA

ORIA: SECOLI DI STORIA NEGLI STEMMI

La Diocesi di Oria, nell’ambito del progetto “Chiese Aperte” che coinvolge le diocesi della Regione Puglia, organizza “Secoli di storia negli stemmi“, evento che si terrà sabato 23 giugno 2018 a Oria, con inizio alle ore 19.30.
Per il centro storico di Oria, capoluogo diocesano, si camminerà alla scoperta dell’araldica ecclesiastica, con l’illustrazione degli esemplari notevoli presenti nelle chiese e negli edifici religiosi da parte dell’esperto araldista Marcello Semeraro.

L’itinerario della “passeggiata araldica” sarà il seguente: chiesa di San Giovanni Battista (via Renato Lombardi), Basilica Cattedrale dell’Assunta e Palazzo Vescovile (piazza Cattedrale), Sedile (piazza Manfredi), chiesa di San Domenico (piazza Lorch), chiesa di San Francesco d’Assisi (via Tommaso Martini).
L’iniziativa si svolge al tramonto del 23 giugno, all’inizio della Notte di San Giovanni, ricorrenza anticamente celebrata in Oria proprio davanti alla chiesa dedicata al Battista, luogo da cui partirà la “passeggiata araldica“.

Prof. Pierdamiano M. Mazza
Direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali e la Cultura della Diocesi di Oria

Diocesi di Oria
piazza Cattedrale, 9
72024 – Oria (Br)

Controllare anche

Dal terremoto di Messina a San Pasquale Rogazionisti

Dal terremoto di Messina a San Pasquale con i Rogazionisti di P. Annibale

Dal terremoto di Messina a San Pasquale: iniziava, 110 anni fa, a Oria, l’opera dei Rogazionisti, caritatevole e di formazione artigianale degli orfanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi42
Tweet
WhatsApp
Email