Home / Oria / Rione Giudea: Cena Medievale nel fascino incantatore del quartiere ebraico

Rione Giudea: Cena Medievale nel fascino incantatore del quartiere ebraico

Una cena medievale da gustare tra le mura del Quartiere ebraico che conservano tutta la loro storia e sprigionano una forza attrattiva ed emozionante unica.

Cena medievale Rione Giudea 2018
Cliccare sull’immagine per ingrandirla!


Rione Giudea
8 Agosto 2018

Ore 21:00
Quartiere Ebraico
Oria

L’evento è presente nel cartellone dell’Estate oritana 2018, Oria Città dei Colori, e rappresenta un appuntamento atteso e seguito dai turisti che giungono a Oria anche per assistere alla sfilata del Corteo Storico e alle gare del Palio del Torneo dei Rioni, in programma nel secondo fine settimana del mese di agosto.

Dopo un anno di pausa, il Rione Judea riorganizza la tanto attesa Cena Medievale! Un’occasione unica per degustare piatti tipici medievali e rinascimentali, assistere ad esibizioni di musici e tanto altro. Il tutto, nella splendida cornice delle mura medievali del quartiere Ebraico.
Un ritorno al passato attraverso un percorso enogastronomico tra antichi odori e sapori, abiti e musica, in un ambiente in cui protagonista è la cucina medievale.
Durante la serata: visita guidata alla Basilica Cattedrale, alla Cripta delle Mummie e al Museo di Palazzo Martini.

RIONE GIUDEA


Stemma-Rione-Giudea-180Questo Rione deve il suo nome alle presenza nel suo territorio di una fiorente colonia di Ebrei, volgarmente detti “Giudei”. Questa colonia ben presto eccelse sulle altre, sparse in terra di Puglia, per la sua feconda attività religiosa, filosofica, scientifica, economica e commerciale. Divenne così il centro più famoso della civiltà ebraica dell’Italia meridionale, cui non poco deve la cultura Europea. La Sinagoga, centro religioso e culturale assai rinomato, doveva essere situata in prossimità del pozzo della Maddalena, all’imbocco di via Francavilla, nelle vicinanze delle dimore degli ebrei, del “ghetto” o “giudea”. Shabbataj Ben Abbraham Donnolo, medico, ma anche teologo, astrologo e letterato, fu la massima espressione della civiltà ebraica, discendente del glorioso casato di Amitthai I, a cui appartenne pure Achimaaz, del quale si conserva la “Cronica” (saccheggio di Oria nel 918) in Biblioteca, dove è anche una stele con iscrizioni bibliche e candelabro a sette bracci.

I colori che lo distinguono sono il bianco e il celeste e lo stemma è costituito dal candelabro ebraico a sette bracci di colore nero su bande trasversali bianche e celesti. In questo Rione, monumenti importanti e da visitare sono: la Porta degli Ebrei, la chiesa di S. Francesco di Paola, che accolse le reliquie di San Barsanofio, protettore della città, il Colle Iris ed il ghetto degli Ebrei. Dal 1986 il Rione è gemellato con la Contrada S. Martino di Sarteano (SI). Il 2 settembre 2006 è stato celebrato in Oria il ventennale del gemellaggio. Ogni anno, nella seconda metà di ottobre viene organizzata la fiera con “La sagra della Salsiccia”.

Controllare anche

Sagra sasizza Rione Giudea 2018

Ottobre oritano con la Sagra ti la Sasizza e la Fiera del Rione Giudea

Degustazione dei MacOritani a la Sagra ti la Sasizza. Odori di tradizione nel quartiere ebraico del Rione Giudea con la sasizza alla brace, le caldarroste…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi30
WhatsApp
Tweet
+1
Condividi30
WhatsApp
Tweet
+1