La Scuola incontra il Disobbediente: successo oltre ogni aspettativa

Il Disobbediente. Essere onesti è la vera rivoluzione. Il libro verità di Franzoso ha offerto numerosi spunti dal marcato risvolto educativo sociale.

Il disobbediente scuola Oria

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
II Istituto Comprensivo “Monaco-Fermi”
Via Cavour – 72024 ORIA (BR)
www.ic2oria.gov.it

II Comprensivo “Monaco Fermi”
La Scuola Secondaria di I Grado
in collaborazione con:
Le classi quinte della Scuola Primaria
e con
il patrocinio del Comune di Oria
ha presentato
lunedì 17 dicembre, presso l’Aula Consiliare del Comune di Oria,
Incontro con l’autore: #Disobbediente! Essere onesti è la vera rivoluzione

Dall’articolo di presentazione dell’incontro, Essere onesti è la vera rivoluzione: incontro con l’autore disobbediente:
“Andrea Franzoso, dopo il successo de Il disobbediente, ha scelto di raccontare la sua storia anche ai ragazzi, a cui lancia un messaggio forte: “Essere onesti è la vera rivoluzione”.
La vicenda narrata solleva dubbi e sembra porre delle domande:
– vale la pena essere onesti?
– cosa accade quando un dipendente si accorge che il capo della sua azienda ruba e decide di non volgere lo sguardo altrove?
– cosa accade quando un dipendente decide di rispettare la propria coscienza anziché salvare la propria carriera?”
E le risposte a queste domande l’autore le ha date lunedì 17 dicembre, presso l’Aula Consiliare del Comune di Oria, alla presenza di tanti cittadini interessati, del Sindaco, dei ragazzi, dei Docenti e del Dirigente Scolastico del II Comprensivo “Monaco Fermi“, la Scuola Secondaria di I Grado, delle classi quinte della Scuola Primaria, che hanno organizzato l’evento.

Un incontro di grande spessore educativo che è andato oltre ogni aspettativa degli organizzatori. Gli argomenti trattati dall’autore hanno suscitato grande interesse nei ragazzi. Il “disobbediente”, Andrea Franzoso, ha raccontato anche, con grande sincerità, calamitando l’attenzione di tutti i presenti e in special modo dei giovani, della sua esperienza personale come bersaglio oggetto di bullismo. La storia, la conclusione, il successo come scrittore, rappresentano di per sé delle valide motivazioni e indicazioni di comportamento per uscire nel miglior modo possibile dal turbine del bullismo. Il fenomeno che, a qualsiasi età, non è mai uno scherzo, e che può segnarti la vita per sempre e come tale va affrontato con tutto il coraggio necessario rafforzando la propria personalità.
Essere onesti è la vera rivoluzione“.
Il disobbediente nella legalità.
In Italia, quando denunci il malaffare dall’interno del tuo mondo lavorativo, o da qualsiasi ambiente di cui tu faccia parte, “spia” è il termine con cui sei classificato. In altre nazioni la spia diventa perfino eroe quando scopre scandali come il “watergate“. Nel caso dell’autore il termine disobbediente è stato suggerito dalla conduttrice Gabanelli durante un’intervista televisiva sul libro verità.
In Italia se sei a conoscenza di un reato e non parli, sei omertoso, sei mafioso, se parli per il rispetto che nutri della società e delle sue leggi, sei una spia. Disobbediente lo diventi se non fuggi di fronte al tentativo di isolamento, al bullismo dilagante, e trovi il coraggio di combatterlo e ti muovi solo nel pieno rispetto della legalità. E allora c’è da chiedersi anche a cosa servono le leggi, se poi noi stessi le appallottoliamo e le gettiamo via come carta straccia.
Non c’è nulla di speciale nel comportarsi da omertoso e mafioso, ci vuole grande coraggio e una forte personalità nel ribellarsi ad ogni forma di ingiustizia, di corruzione, di disonestà, di “bullismo” e di “illegalità” (N.d.R.).

Dai temi trattati emerge, a chiare lettere, la grande importanza che si è dato all’aspetto educativo sociale che al nostro tempo, quello dei social network, diventa sempre più attuale e preponderante.

“Andrea Franzoso è il disobbediente più famoso d’Italia. Vive a Milano.
Laureato in Giurisprudenza, baccellierato in Filosofia e Master in Business Administration (MBA) presso SDA Bocconi. Ha frequentato l’Accademia Militare di Modena e ha prestato servizio, per otto anni, come ufficiale dei carabinieri. Congedato col grado di capitano. In Ferrovie Nord Milano si è occupato di organismi di vigilanza ex d.lgs. 231/2001. Oggi lavora come autore televisivo per Loft, la casa di produzione di contenuti tv del Fatto Quotidiano.”

Controllare anche

Scuola-33art-Oria-2019

Scuola di musica 33art: grande Show di fine anno al Chiostro Montalbano

Allievi, docenti e amici della scuola di musica 33art si esibiranno, nel chiostro di Montalbano, in un grande show per chiudere il quarto anno di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share96
Tweet
WhatsApp
Email