Scuola Media di Oria – Terminato il Progetto: La Scherma, uno sport al servizio della crescita

 

Il progetto ha consentito agli alunni di acquisire abilità motorie mirate al miglioramento degli stili di vita ed alla corretta strutturazione di schemi corporei e motori in armonia con le caratteristiche performative richieste per l’avviamento alla pratica della disciplina della Scherma.

Le lezioni sono state tenute dal dott. Salvatore Lana, Maestro di Scherma Storica ed Animatore Federale scolastico di scherma, coadiuvato dal prof. Vito Andrisano, referente del progetto.

Come ha dichiarato il M° Lana: “L’intervento didattico ha previsto un percorso ludico motorio che ha integrato le azioni motorie primarie (correre, saltare, rotolare, lanciare) con le principali azioni schermistiche: guardia, passi, parata, affondo”. Alla lezione finale, durante la quale sono stati consegnati agli alunni gli attestati di partecipazione, è intervenuto anche il Dirigente Scolastico, Prof. Vincenzo Sportillo, grazie all’impegno del quale è stato possibile avviare con successo questo progetto anche presso la Scuola Media Milizia Fermi, con la convinzione che sia lo studio che lo sport favoriscono una sana crescita ed una formazione completa dei giovani. Sono stati coinvolti nel progetto circa 50 alunni dell’Istituto, i quali hanno appreso le principali azioni schermistiche in forma ludica e non competitiva utilizzando materiale di plastica che riproduce il materiale agonistico ufficiale, senza presentare alcun rischio per l’integrità fisica degli alunni.

Controllare anche

Celebrazione dei funerali nella Diocesi di Oria

Celebrazione dei funerali nella Diocesi di Oria: Decreto del Vescovo

Celebrazione dei funerali nella Diocesi per il contenimento da Covid 19: il decreto del vescovo Vincenzo dispone le modalità a partire dal 4 maggio 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email