Home / Estate oritana / Sparviero celebra Battisti: avventura unica nei pensieri suoi

Sparviero celebra Battisti: avventura unica nei pensieri suoi

Sparviero celebra Battisti con un’avventura unica nei giardini di marzo, nel nastro rosa, nei pensieri e parole… e nelle intense emozioni.

Sparviero Battisti

Spettacolo condotto da Vincenzo Sparviero

Oria, lunedì 8 agosto 2016.
Chiostro del Parco Sabba Montalbano (stracolmo): “Mi ritorni in mente”. Lucio Battisti, Pensieri (Musica) e Parole“.

Lo spettacolo è stato condotto magistralmente da Vincenzo Sparviero, che non ha concesso evasioni mentali né smarrimenti nel labirinto battistiano. Ha ben saputo srotolare il suo filo, come quello di Arianna, e ha manifestato appieno la sua capacità di tenere tutti gli spettatori avvinti nel suo presentare e raccontare un Lucio Battisti per alcuni versi inedito e sconosciuto. Ad ogni spiegazione introduttiva seguiva una delle canzoni scelte, cantata dalla splendida e superba voce solista di Antonella Rubino, grande interprete di Battisti. L’accompagnamento musicale, affidato a due validissimi ed esperti chitarristi, Tonino Conte e Angelo Guarini, ha esaltato ogni emozione.

E sono state proprio queste intense emozioni, andate oltre ogni aspettativa personale, che hanno suscitato la spontanea approvazione con applausi scroscianti e hanno chiuso la serata, non con il semplice arrivederci all’anno prossimo, ma con un parziale impegno ad un nuovo appuntamento, magari entro le feste natalizie.

Interessanti e significativi i video che hanno introdotto la serata e l’hanno accompagnata fino alla conclusione.

Una piacevole serata, fluida, senza un attimo di noia, molto coinvolgente.

Un format innovativo e di elevato valore culturale, questo usato dal giornalista Vincenzo Sparviero, che potrebbe avere un futuro ricco di successi, con la partecipazione anche di “nomi famosi“, e costituire motivo di ritorno economico per Oria, se adeguatamente finanziato. Una valida alternativa e una fonte di attrazione turistica del tutto svincolata e non competitiva con le manifestazioni già programmate sul territorio oritano.

Mi ritorni in mente è stata un’avventura unica nell’acqua azzurra e chiara, nei giardini di marzo… nel nastro rosa, nei pensieri e parole e nelle intense emozioni.
Grande successo!

F. Russo

Controllare anche

Dal terremoto di Messina a San Pasquale Rogazionisti

Dal terremoto di Messina a San Pasquale con i Rogazionisti di P. Annibale

Dal terremoto di Messina a San Pasquale: iniziava, 110 anni fa, a Oria, l’opera dei Rogazionisti, caritatevole e di formazione artigianale degli orfanelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi2
Tweet
WhatsApp
Email