Home / Salute / Spazio salute: l’igiene orale dei bambini

Spazio salute: l’igiene orale dei bambini

L’igiene orale dei bambini è sempre più importante e bisogna farne una buona abitudine e uno stile di vita, cominciando da piccoli.

Igiene orale  bambini Oria

Igiene orale dei bambini

L’igiene orale è sempre più importante e bisogna farne una buona abitudine e uno stile di vita, cominciando da piccoli. Non sempre però le mamme sanno come e quando cominciare, e allora ecco alcuni semplici suggerimenti consigliati dagli specialisti.

Come lavare i denti?
Per i bambini al primo anno di vita si può utilizzare una garza umida, da passare delicatamente su denti e gengive; per quelli da 1 ai 4 anni, è bene usare uno spazzolino a setole morbide.
Bisogna “massaggiare” molto bene partendo dalle gengive del piccolo e portando lo spazzolino verso la superficie libera dei denti, dal basso verso l’alto per quelli dell’arcata dentaria inferiore e dall’alto in basso per i superiori. Non si deve premere forte, basta un leggero massaggio su tutti i denti.

Quale spazzolino scegliere?
Lo spazzolino deve adattarsi alle dimensioni della bocca e della mano del bambino; deve avere una testa piccola e delle setole arrotondate in fibra artificiale. L’impugnatura ergonomica e il manico antiscivolo, rivestito da morbida gomma colorata, consentono una presa perfetta anche quando lo spazzolino è bagnato. In commercio ci sono diversi modelli a forma di animaletti o che richiamano personaggi dei cartoni animati, che possono essere utili per invogliare i piccoli all’uso più frequente, rappresentando una sorta di gioco. Al termine della pulizia, lo spazzolino deve essere accuratamente risciacquato; è buona regola cambiarlo spesso: adoperarne uno con setole consumate non permette una corretta igiene.

Quando si deve usare il dentifricio?
Il dentifricio si deve usare solo quando il bambino è in grado di sputarlo.
Dopo i 7 anni, i bambini possono pulirsi autonomamente i denti, sotto il controllo di un adulto che gli spiega bene come passare lo spazzolino.

Con che frequenza lavarli?
Bastano tre volte al giorno: al mattino dopo la colazione, dopo il pranzo e la sera prima di andare a letto (non è consiglibile mandarli a letto dopo avergli dato una caramella o un cioccolatino o lasciandolo addormentare succhiando il biberon di latte dolcificato ed eventualmente miscelato a succo di frutta).

Il controllo dal dentista
Infine è consigliabile farsi controllare dal dentista almeno tre volte l’anno, specialmente nella fase di permuta dentale indipendentemente dall’aspetto sano dei denti o dalla cura con cui essi vengono tenuti puliti. L’inizio della permuta dentale, intorno ai cinque anni e mezzo – sei, si fa coincidere con la crescita del primo molare permanente, che avviene dietro agli altri denti semplicemente accrescendo il numero di quelli presenti nelle arcate dentarie, e si completa intorno ai dodici, quattordici anni con la sostituzione dei decidui con i corrispondenti definitivi e con il raggiungimento della maturità dentale (adulto dentale). La permuta non consiste solo nella sostituzione dei venti denti decidui con altrettanti denti definitivi permanenti, ma anche nel passaggio alla dentizione da adulto con ventotto denti ai quali nel futuro, in un’età più matura, possono aggiungersi i quattro denti detti del “giudizio” (trentadue denti).
Controlli regolari permettono di scoprire tempestivamente carie, malformazioni e anomalie ortodontiche (denti storti) e di porvi rimedio prima possibile. La salute dei nostri denti passa anche attraverso ciò che mangiamo, è importante dunque oltre ad una corretta igiene orale, anche una buona alimentazione.
La carie, infatti, non è altro che un’infezione provocata da alcuni microrganismi che popolano il cavo orale.
Dal momento che lo sviluppo e la proliferazione di questi batteri è favorito dai residui di cibo che rimangono negli interstizi tra i denti, è importante per questa motivo una costante e mirata igiene orale, limitando il consumo di zuccheri.

Dr. Fedelfranco Russo

Controllare anche

mani-im_pasta

Mani im_pasta: tre giorni di grandi concerti, cibo, buon bere divertimento

Mani im_pasta 2.0 a Oria: tre giorni dedicati a turismo, musica, folclore, enogastronomia, il tutto all'insegna di una qualità autentica e certificatissima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi
Tweet
WhatsApp
Email