Spaziosei: Mostra di Adriana Notte "Ritratti 1947-2005"

Spaziosei – spaziosei@alice.it

La mostra è curata da Mina Tarantino e la presentazione critica è di Santa Fizzarotti Selvaggi, l’inaugurazione è per domenica 4 marzo 2012 alle ore 19.00 presso la Galleria Spaziose, sita in via S. Anna 6, in Monopoli (Bari).

Ritratti 1947-2005 di Adriana Notte

Ritratti 1947-2005 di Adriana Notte

 

     Adriana NOTTE, nata a Milano il 20 novembre 1920, si trasferisce nel 1985 a Cisternino in provincia di Brindisi dove vive e lavora. Eredita la passione pittorica dal padre Emilio, che, al tempo delle prime battaglie futuriste, si era impegnato per il rinnovamento dell’arte italiana. Adriana Notte respira nell’ambiente familiare l’aria naturale della sua vocazione. È un’artista poliedrica: brava mosaicista e scrittrice, la pittura, tuttavia, resta il suo maggior campo di espressione. Partecipa a importanti esposizioni nazionali e internazionali, tra cui la Biennale di Venezia, la Quadriennale di Roma, la Biennale del Mediterraneo, l’Esposizione Italo-Giapponese d’Arte Contemporanea a Osaka in Giappone, l’Expo Arte di Bari, oltre che a numerosissime mostre personali e collettive.

     La mostra, curata da Mina TARANTINO, presenta una serie di ritratti, una galleria di affetti privati costituita nel corso di più di sessant’anni, che si apre con l’Autoritratto dipinto nel 1947 ed esposto alla Quadriennale di Roma.  

     La presentazione critica è affidata al critico d’arte Santa Fizzarotti Selvaggi che, in catalogo, scrive: «[…] Adriana Notte raffigura tratti somatici insieme a sfumature dell’anima, a inquietudini della psiche, agli orizzonti infiniti della mente.[…] Colori, forme, parole, suoni… immagini! Adriana Notte costruisce rapporti sottili di equilibri e di forze: una sorta di magia traspare dagli sguardi dai volti. Luci dell’anima che la pittrice ci consegna insieme al senso della precarietà della vita che si dissolve come nube nel sole. Non a caso ha scritto che ha “sempre sentito il lavoro dell’arte come un impegno profondo, un impegno che ti prende il cuore e le ossa, e soprattutto, la coscienza”. L’artista trova il possibile nell’impossibile, si affida all’oltre e all’altrove rendendo la materia quasi incorporea pur nella sua eroticità. Le sue “donne velate” sono la metafora di Aletheia, di quella verità che richiede lo sforzo e il coraggio di un disvelamento senza fine nella speranza di giungere al principio del primo sogno.[…]Tra pittura e poesia, nelle pieghe luminose della materia pittorica l’artista incontra se stessa, nei Ritratti dal 1947 al 2005 manifesta un’antica e mai sopita volontà di approfondire la natura delle cose.[…]Il segno di Adriana Notte si trasforma in volti colmi di mistero, in gesto, in matericità calda e sensuale appositamente velata: affiora l’essenza dell’anima impalpabile come il velo di un tempio.[…]Adriana Notte tende all’assoluto attraverso la coscienza del non sapere, della dolorosità del limite, di un impossibile amore lontano, eppur così tanto presente, mai sino in fondo compreso nella pienezza del sentire, crea ponti tra vari mondi psichici e figurali mentre ci insegna che l’immagine amata, celata nel nudo di un vero volto, valica i confini dell’effimero e si inscrive negli scrigni dell’universo per risplendere al di là del tempo e dello spazio, di ogni parola e di ogni forma, di ogni giorno e di ogni notte. Per sempre».

L’inaugurazione è per domenica 4 marzo 2012 alle ore 19.00 presso la Galleria Spaziosei di Monopoli, sita in via S. Anna 6. 

La mostra resterà aperta dal 4 marzo al 14 aprile 2012.

Orario: da martedì a sabato, dalle ore 17.30 alle 20.30

Info: spaziosei@alice.it 

Controllare anche

Suggestiva mostra diorami Pasqua 2019

Suggestiva Mostra dei Diorami di Pasqua o Presepi Pasquali: IV Edizione

La Suggestiva Mostra dei Diorami di Pasqua sarà inaugurata domenica 10 marzo alle ore 19:30, presso la chiesa di San Francesco d'Assisi a Oria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Tweet
WhatsApp
Email