Home / Oria / Fai la spesa per chi è povero: la risposta dei cittadini è sorprendente

Fai la spesa per chi è povero: la risposta dei cittadini è sorprendente

Fai la spesa per chi è povero: è terminata la raccolta alimentare a Oria, la risposta dei cittadini è sorprendente e i volontari sono entusiasti!

Raccolta alimentare spesa poveri Oria

Terminata la raccolta alimentare, volontari entusiasti!
Si è tenuta sabato 24 marzo la tradizionale raccolta alimentare organizzata dai giovani dell’associazione S.I.N.G. – Casa Don Bosco onlus di Oria, circa 25 volontari, ragazzi e giovani, si sono alternati nei cinque punti raccolta presso i maggiori supermercati cittadini. “La risposta dei cittadini oritani – è il commento della Presidente Federica Canigliaè stata come sempre sorprendente! Centinaia di cittadini sono stati avvicinati dai nostri volontari ed hanno donato con eccezionale amore!”. Diversi i quintali di alimenti raccolti! “Come ogni anno – conclude il Presidente – abbiamo donato l’intero ricavato della raccolta alla Caritas della Parrocchia San Domenico in Oria, nelle mani del parroco Don Crocifisso Tanzarella. La Caritas conosce le esigenze, conosce le famiglie, conosce i casi, è bene che la distribuzione avvenga tramite questo canale, e siamo contentissimi di poter collaborare con questa Parrocchia”.

Raccolta alimentare spesa Oria Sing

I volontari, bagnati a causa della pioggia incessante e stanchissimi, si sono detti felici per aver speso alcune ore al servizio dei fratelli più bisognosi.

La raccolta alimentare, fanno sapere da Casa Don Bosco, tornerà poco prima del prossimo Santo Natale.

Controllare anche

Settimana mobilita calendario week

Calendario iniziative della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile - European Mobility Week: calendario delle iniziative che si terranno ad Oria dal 16 al 22 settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Condividi25
WhatsApp
Tweet
+1